Quotidiano

Francesco Bonini

Nessun epitaffio per Totò Riina

Ecco il punto, per riprendere le parole di Giovanni Paolo II nella valle dei Templi: la contrapposizione, netta, tra una civiltà di morte e una civiltà della vita. Vale per la mafia tradizionale, quella agraria da cui Riina è nato, vale per le mafie dei colletti bianchi, verso cui è evoluta, vale per le mafie “trapiantate”, ad Ostia, nell’Italia del nord, quelle dei vari gruppi etnici. Vale anche per le mafie apparentemente di serie “b”, quelle che scivolano via nei comportamenti quotidiani

Altri articoli in primo piano

Dai settimanali e periodici diocesani

Foto e video

Approfondimenti

Commenti al Vangelo