Quotidiano

Terremoto in Toscana
Betori: “Parroci e Misericordia al lavoro con la protezione civile”

“La situazione di disagio, pur nelle difficoltà di ogni terremoto, è visibile soprattutto a Barberino di Mugello, dove vi è una lunga fila di persone alla tenda della protezione civile, per richiedere sopralluoghi nelle case, anche se non risultano segni evidenti sulle facciate. Per quanto riguarda le chiese abbiamo un problema molto serio a Barberino, dove la Parrocchia di San Silvestro vede gravemente lesionato il portico e distaccata la facciata”. Lo dice al Sir l’arcivescovo di Firenze, card. Giuseppe Betori, recatosi in tutte le parrocchie del Mugello colpite dal sisma, per esprimere la sua vicinanza alla popolazione e per verificare la situazione.

 

PARROCO BARBERINO “Forti danni, parrocchia e canonica inagibili”

CARITAS TOSCANA “Pronti per ogni possibile richiesta”

SINDACO “Un numero di emergenza per tutti i cittadini”

Piero Terracina
Spreafico: “Saremo noi la continuazione della loro memoria”
Spreafico: “Saremo noi la continuazione della loro memoria”

Messaggio di mons. Ambrogio Spreafico alla presidente della Comunità ebraica di Roma: “Ti assicuro, anche come presidente della Commissione dei vescovi italiani per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso, l’impegno della nostra Chiesa perché questa memoria non abbandoni il nostro Paese e l’Europa, e per contrastare ogni rigurgito di antisemitismo”.

Brasile
“Tiro a segno” sugli indigeni nel Maranhão: due morti
“Tiro a segno” sugli indigeni nel Maranhão: due morti

Un gruppo di indigeni stava procedendo in motocicletta lungo un tratto dell’autostrada BR-226, vicino al villaggio di El Betel, ne territorio indigeno di Cana Brava, nel comune di Jenipapo dos Vieiras. Improvvisamente, sono stati attaccati da un’automobile di grossa cilindrata, dalla quale sono partiti numerosi colpi di pistola. Due capi indigeni sono morti nell’attacco.

Visita
Gandolfi: "Papa Francesco venga a portare la speranza in Sud Sudan"

Da tempo si parla di una possibile visita congiunta di Papa Francesco e dell’arcivescovo di Canterbury Justin Welby in Sud Sudan. Potrebbe essere una visita lampo di uno o due giorni nella capitale Juba ad aprile 2020. Anche perché muoversi nel resto del Paese non è ancora sicuro, soprattutto al nord. La comunità cristiana sudsudanese è quindi in attesa di una conferma, che dipende molto dalla situazione politica interna. La voce di un missionario da Juba, padre Federico Gandolfi, dei Frati minori francescani.

EUROPA
Europhonica un anno dopo: “Non fermiamo questa voce”

L’attentato di Strasburgo dell’11 dicembre 2018 spezzava le giovani e promettenti vite di Antonio Megalizzi e Barto Pedro Orent-Niedzielski. Ma il progetto cui si erano dedicati con tenacia e intelligenza viene portato avanti da altri universitari, che credono all’integrazione europea e a una informazione limpida e coinvolgente. Ne parliamo con Alice Plata. Mentre a Trento è sorta la Fondazione Megalizzi.

Scioperi in Francia
Ginoux: “La gente ha paura e Macron deve rispondere”
Ginoux: “La gente ha paura e Macron deve rispondere”

A scendere in piazza insegnanti, studenti, personale ospedaliero, agenti di polizia, addetti alla raccolta rifiuti, camionisti e lavoratori delle compagnie aeree. Dietro la protesta contro la riforma delle pensioni, “si nascondono un forte malessere sociale e l’impressione che il governo non fa nulla”. “La gente si sente condannata”, dice il vescovo dei “gillet gialli” Bernard Ginoux: “La speranza è che la loro voce sia ascoltata, ma soprattutto che ci siano gesti concreti, che mostrino che c’è la volontà politica di occuparsi dei cittadini”.

Diana Papa
Immacolata: divenire donna e uomo di fede è urgente
Diana Papa

L’insoddisfazione, il vivere di calcolo, l’apparire, la superficialità nei rapporti, caratterizzano oggi il vuoto esistenziale. Mentre la mondanità tenta di annullare la ricerca della dimensione spirituale, anche come ricerca di senso, nello stesso tempo l’umanità sembra gridare, con il disagio esistenziale palese o nascosto, che ha bisogno oggi di testimonianze che rimandano al Mistero.

All'Acec
Papa:
Papa: "Audacia e creatività per non restare ai margini dell’innovazione"

“L’arte cinematografica, come ogni espressione artistica, è frutto della creatività, che rivela la singolarità dell’essere umano, la sua interiorità e intenzionalità. Quando un artigiano modella la sua opera, lo fa integrando testa, cuore e mani secondo un disegno chiaro e definito”. Lo ha ricordato oggi Papa Francesco nell’udienza ai membri dell’Acec per il 70° anniversario di fondazione.

Dopo il Sinodo
Lima:
Lima: "Nessuno ha messo in dubbio il celibato"

Al termine del Sinodo per l’Amazzonia il pensiero va all’attesa Esortazione papale e alla ricezione di quanto emerso nei dibattiti assembleari. Si parla della presenza e della formazione dei sacerdoti e della proposta che, in alcune località remote, prive dell’eucaristia per molti mesi all’anno, si possa arrivare all’ordinazione sacerdotale di diaconi sposati. Per contribuire alla riflessione il Sir ha intervistato uno dei massimi esperti sul tema dei sacerdoti e della loro formazione: padre Zenildo Lima, rettore del Seminario dell’Amazzonia di Manaus.

Repubblica Dominicana
I missionari accanto ai campesinos che lottano per la terra
I missionari accanto ai campesinos che lottano per la terra

La protesta delle 240 famiglie campesine, tesa al dialogo con le istituzioni, ma con la fermezza di chi chiede vengano rispettati i propri diritti. I manifestanti sono stati sostenuti, fin dal primo momento, dal missionario spagnolo domenicano padre Miguel Ángel Gullón, che in queste settimane lo ha accompagnati, ha vissuto con loro e ha tenuto i rapporti con le varie realtà che non hanno fatto mancare il loro appoggio.

Dal popolo ebraico sono nati gli apostoli
Cristiana Dobner

Qua e là emergono storie e rigurgiti di antisemitismo, che cosa vogliono annunciare? Sono residui non elaborati, non riflessi che poggiano su ideologie che poco o nulla hanno a che vedere con la Parola che diventa carne. Chi conosce la storia e la teologia non esita ad affermare che l’antisemitismo consiste in un’ostilità che si fonda su enunciati “chimerici”, provenienti da immaginazioni fantastiche, che attribuiscono a tutti gli ebrei comportamenti che non sono mai stati osservati nella realtà e, quindi, non racchiudono un “nocciolo di verità” (G. Languimir).

EUROPA
Regno Unito verso il voto. McGee:

Il direttore esecutivo di “Apco Worldwide”, politologo e giornalista, parla di un Paese lacerato e di una campagna elettorale “drammatica”. Brexit pesa sull’opinione pubblica e divide i partiti.  “C’è stato anche un enorme aumento nel numero dei cittadini che si sono iscritti per votare e una grande proporzione di questi sono giovani al di sotto dei trent’anni. Sono dati che dimostrano quanto queste elezioni siano importanti e quale sia la posta in gioco”.

Guerra in Siria
La voce dei cristiani:
La voce dei cristiani: "Basta guerra!"

Qamishili e Idlib sono le zone nel nord della Siria, vicine al confine turco, dove ancora si combatte. A fronteggiarsi in una sorta di ‘tutti contro tutti’ sono l’esercito siriano, con il suo alleato russo, quello turco, le milizie curdo siriane, i ribelli anti-Assad, i jihadisti di Hayat Tahrir al -Sham e gli Usa. A pagare le conseguente di questa guerra sono le popolazioni.

I tagli di UniCredit fanno male ma non sorprendono
Paolo Zucca

Tenere buoni gli azionisti vuol dire per i manager raccontare periodicamente una storia virtuosa dove la banca produrrà tanti utili, ne distribuirà il 40-50% in dividendi ai soci cui ricomprerà azioni (buyback) riducendo la parte destinata alla crescita. E se non verrà raggiunto il risultato annuale? Si venderanno i pezzi più richiesti. Solo negli ultimi mesi UniCredit ha venduto Fineco, una importante quota di Mediobanca, una solida partecipazione in Turchia. Il gruppo diventa più piccolo, meno presente, con meno dipendenti. Ma quello sembra l’ultimo dei problemi. UniCredit sa di non essere sola: in Italia negli ultimi dieci anni, utilizzando un Fondo esuberi di categoria, sono spariti 64 mila posti, il 25,5% degli sportelli. In venti anni ben 555 piccoli e medi Comuni hanno perso l’unica presenza bancaria.

Test Ocse-Pisa
Affinati:
Affinati: "Rete non educa a comprendere i testi"

“Siamo di fronte a ragazzi che magari conoscono più parole rispetto a quelle conosciute dai loro coetanei fino a vent’anni fa, però, la loro attenzione è più superficiale sul testo”. Lo dice al Sir Eraldo Affinati, commentando l’indagine Ocse-Pisa.

A una settimana dal sisma
Albania: Caritas e Avsi in prima linea per assistere i più vulnerabili

A una settimana dal sisma del 26 novembre scorso, che ha provocato 51 morti e circa 2.000 feriti, in Albania si comincia a fare la conta dei danni. Fonti del Governo parlano di “gravi danni” a circa 900 edifici a Durazzo e oltre 1.465 nella capitale Tirana. Sono 2.633 i cittadini sfollati ospitati in strutture alberghiere di Durazzo, Shengjin e Kavaja, oltre 2.500 quelli alloggiati presso i parenti. Domani in Albania il commissario europeo per la gestione delle crisi, Janez Lenarcic. A tutto campo e senza sosta l’impegno delle Caritas, Misericordie di Italia e di Avsi con la sua partner locale “Shis”.

Giornata disabilità/2
Papa:
Papa: "Considerare vite di serie A e di serie B è un peccato sociale"

Non usa mezzi termini il Papa, nel messaggio per la Giornata mondiale delle persone con disabilità, in cui chiede di “avere il coraggio di dare voce a quanti sono discriminati per la condizione di disabilità, perché purtroppo in alcune nazioni, ancora oggi, si stenta a riconoscerli come persone di pari dignità, come fratelli e sorelle in umanità”.

 

MATTARELLA “Giacimento di energie di cui l’Italia si priva”

Informazione e mafie
Don Ciotti e Federica Angeli: una vita sotto scorta per la verità

Due grandi testimoni della lotta alla mafie: don Luigi Ciotti, fondatore di Libera Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie e Federica Angeli, giornalista di La Repubblica, entrambi costretti a vivere sotto scorta. Hanno partecipato ieri a Roma all’incontro sul ruolo del giornalismo nella lotta alle mafie. Sullo sfondo le vicende di questi giorni a Malta in seguito all’omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia.

Terra Santa
Pizzaballa: “Europa irrilevante, Putin conta in Medio Oriente”
Pizzaballa: “Europa irrilevante, Putin conta in Medio Oriente”

Quasi nessuno ha seguito la decisione Usa di trasferire le ambasciate a Gerusalemme” e così pure “la recente dichiarazione sugli insediamenti israeliani nei territori occupati ha scatenato aspre reazioni”. In tutto questo, “l’Europa è irrilevante, qui l’Europa non c’è”. Al momento è Vladimir Putin colui che “conta in Medio Oriente”. Mons. Pierbattista Pizzaballa, amministratore apostolico del Patriarcato latino di Gerusalemme, parla così della situazione in Terra Santa.

Lettera apostolica a Greccio
Papa: “Fare il presepe in famiglia, nei luoghi di lavoro, nelle piazze”

“Non è importante come si allestisce il presepe, ciò che conta è che parli alla nostra vita”. Si conclude così la lettera apostolica sul presepe, firmata a Greccio da Papa Francesco. “È come un vangelo vivo”, il presupposto di una “bella tradizione” da sostenere e realizzare in famiglia, nei luoghi di lavoro, nelle scuole, negli ospedali, nelle carceri, nelle piazze. “Non possiamo lasciarci illudere dalla ricchezza e da tante proposte effimere di felicità”.

Non stupiamoci dei nostri rappresentanti senza fare un esame di coscienza
Francesco Bonini

Era una delle poche cose che non avevamo ancora visto: l’aula di Montecitorio come il set di una telenovela: l’innamorato Flavio ha utilizzato gli stilemi della serialità televisiva per la sua Elisa, mescolando tempi, piani, ambienti, come si confà ad una realtà sbussolata, priva ormai di riferimenti. E sullo stesso scenario tinto di rosa, con l’anello e l’amore che trionfa, poco prima l’ennesima rissa in aula. Non ci stiamo facendo mancare nulla. Salvo che il copione è sempre meno interessante e gli attori sembrano essere sempre meno capaci. Ecco allora che bisogna interrogarsi. Non è il caso di biasimare i tempi o le situazioni e neppure di stupirsi più di tanto. Né di stigmatizzare un processo di degrado. È una sorta di legge ferrea: non possiamo stupirci dei nostri rappresentanti senza fare un serio esame di coscienza, personale e collettivo.

Chiesa ortodossa
200 nuovi complessi parrocchiali a Mosca
200 nuovi complessi parrocchiali a Mosca

Il patriarca ortodosso Kirill ha lanciato nel 2011 questa grande iniziativa che prevede la costruzione di edifici di culto e di complessi al servizio delle comunità. Quarantotto templi sono stati realizzati, 29 sono in costruzione e di altri 14 sono pronti i progetti. Ne parliamo con Roman Lunkin, responsabile del Centro religione e società presso l’Istituto d’Europa dell’Accademia russa delle scienze.

Proteste in Iraq
Sako: "Governo e manifestanti dialoghino per trovare un accordo"

Proseguono le proteste in Iraq dove ieri sono rimaste uccise almeno 44 persone negli scontri scoppiati tra manifestanti e forze di sicurezza a Nassiriya e Najaf. Un bagno di sangue che spinge il patriarca caldeo di Baghdad, card. Louis Raphael Sako, all’ennesimo appello al dialogo: “Basta alla violenza e alla repressione. Governo e manifestanti si ritrovino intorno ad un tavolo per trovare un accordo”.

EUROPA
La “bufala” sulla Conferenza europea

Si è discusso e scritto nei giorni scorsi attorno a un documento franco-tedesco che – secondo la vulgata – dovrebbe “lanciare” la Conferenza sul futuro dell’Europa. Della quale, in realtà, si discute da mesi, anche nelle sedi ufficiali fra Strasburgo e Bruxelles. Dunque, dov’è la novità? Le possibili risposte non mancano…

Mes: nuove regole europee e rissa tutta italiana
Paolo Zucca

Il Mes, o Fondo salva-Stati, è in vigore dal 2012 e la tensione di questi giorni è legata alla ridefinizione dei suoi meccanismi. Sono gli Stati Ue che mettono in un grande cassetto comune tanti miliardi di euro per gestire eventuali crisi. Come se in un grande condominio si mettessero in una cassaforte dei soldi, sulla base della forza economica di ogni singolo condomino, per evitare che una crisi improvvisa di uno o più residenti metta a repentaglio – con mancati pagamenti – il funzionamento dello stesso stabile. Con il Mes si possono raccogliere fino a 700 miliardi. Per 55 miliardi possono essere utilizzati in un Fondo di risoluzione unico destinato alle banche in difficoltà, proprio per evitare il contagio banche-Stato oltre che Stato-banche. I soldi possono essere messi a disposizione post-crisi ma, meglio ancora,  pre-crisi con formule precauzionali. Sapere che c’è un Fondo disponibile evita in parte l’effetto panico. È un meccanismo assicurativo.

Francesco alla Cittadella della Carità
Caritas di Roma: "Vogliamo contagiare positivamente la città"

Oggi il Papa visiterà la Cittadella della Carità in Via Casilina Vecchia. “Viene in casa sua”, dice don Benoni Ambarus, direttore della Caritas diocesana di Roma. L’attesa degli ospiti della Casa di accoglienza Santa Giacinta, che Francesco incontrerà in forma privata nella mensa. Nel salone, che dal 1° dicembre ospiterà 70 persone senza fissa dimora per l’emergenza freddo, l’incontro con 220 persone e il discorso.

Politica
Calo demografico: pensioni a rischio

Il recentissimo rapporto dell’Istat sul 2018 ha certificato un ulteriore calo delle nascite (-4% rispetto all’anno prima) e i dati sul primo semestre 2019 l’ennesimo record negativo. Solo una politica capace di ragionare in termini di sistema Paese e di misurare il futuro in anni e non in mesi potrebbe cercare di invertire la tendenza.

Dialogo
Francesco e Welby in Sud Sudan per dare speranza
Francesco e Welby in Sud Sudan per dare speranza

Parla l’arcivescovo Ian Ernest, direttore del Centro Anglicano di Roma e rappresentante della Comunione Anglicana presso la Santa Sede. È intenzione di Papa Francesco e dell’arcivescovo Welby recarsi in Sud Sudan per favorire il delicato processo di pace e dare una speranza alla popolazione. E ai leader politici dice: “Hanno nelle loro mani, come un fragile uccello, il destino del popolo sud sudanese, cosa ne vogliono fare?”.

Conferenza stampa in volo
"Uso armi nucleari è immorale"

“Vi ringrazio per il vostro lavoro per un viaggio intenso con un cambio di categoria: una cosa era la Thailandia e un’altra il Giappone. Non si possono valutare le cose con le stesse categorie, le realtà vanno valutare con quanto viene dalla stessa categoria. Giappone e Thailandia sono due realtà completamente diverse. Per questo ci vuole il doppio lavoro, e grazie a voi di questo, anche delle giornate molto intense, io mi sono sentito vicino a voi in questo lavoro”. Riportiamo la trascrizione integrale.

GIAPPONE Visita tre città per chiedere la pace di M. Michela Nicolais

HIROSHIMA E NAGASAKI La vera pace può essere solo disarmata

THAILANDIA Porre fine al flagello della tratta

Incontro a Parigi
Kiwan:
Kiwan: "I cristiani non sono stranieri e hanno bisogno di cittadinanza"

Il 23 novembre a Parigi si è svolto un incontro del laicato arabo cristiano. Circa 100 rappresentanti di diversi riti e provenienze hanno dibattuto su come portare avanti l’idea di fratellanza e cittadinanza, quale base su cui individuare la soluzione ai problemi della regione e dei rispettivi Paesi. Ne abbiamo parlato con uno dei promotori, il giornalista e intellettuale libanese, Saad Kiwan.

Cristiana Dobner
Violenza contro le donne: micidiale divisione fra sesso e amore
Cristiana Dobner

Mille e più le concause che fanno di ogni violenza, una tragedia dura e difficile da superare. Non sappiamo più guardarci negli occhi con limpidezza, libertà e desiderio di autentica complementarietà, condividendo gioiosamente un progetto comune. Tutto il turbinio dell’animo maschile subisce una scossa che, se non è educato, si rivolta in gesti inconsulti. Da credenti il richiamo ad uno sguardo che sappia riconoscere l’amore vero e autentico e consenta di camminare con il calore degli sguardi incrociati verso la meta della pace, della gioia, è quello evangelico: impossibile alzare la propria mano contro chiunque, a maggior ragione, alzarla contro chi si ama. Certamente con il presupposto di fondare il proprio amore sul grande Amore che ci ha creati.

Assemblea Fisc
Eletto il nuovo consiglio nazionale

Concluso a tarda notte lo spoglio delle schede per le elezioni con le quali sono stati rinnovati il consiglio nazionale ed il comitato tecnico consultivo della Federazione italiana settimanali cattolici (Fisc), riunitasi a Roma dal 21 novembre fino ad oggi per la XIX Assemblea nazionale elettiva.

 

BIANCHI “Nuove generazioni nel Consiglio, considerevole presenza femminile”

LETTERA Un patrimonio aperto alle sfide dell’informazione, di A. Vecchiarelli

Accordo di pace in Colombia
Vescovi: “Il processo è incompleto”

Il cammino di pace va avanti, come è emerso dal seminario promosso dalla Commissione per la conciliazione nazionale: attori privilegiati, vescovi, operatori pastorali, leader sociali, vittime del conflitto, ex guerriglieri hanno portato la propria esperienza e valorizzato i tanti progetti di riconciliazione e sviluppo seminati nelle zone più periferiche del Paese.

Genomic prediction: scienza o arroganza?
Maurizio Calipari

Chi ha stabilito che la sola probabilità (così come la certezza) di contrarre una malattia in età adulta sia un buon motivo per essere “scartati” dall’avventura della vita? Forse i “sani” hanno più diritti umani dei “difettosi”? E chi avrebbe il diritto di stabilire quale debba essere l’altezza considerata accettabile per un soggetto, oppure il grado di intelligenza che lo abilita alla prosecuzione della sua crescita? E con quali criteri di misura si dovrebbe effettuare questa valutazione? Nient’altro che riferimenti convenzionali, stabiliti da “chi ha voce in capitolo” (specifici ruoli? alte cariche? maggioranza?), che ricadono lesivamente sulla dignità e la vita stessa di altri soggetti inermi ed incapaci di reazione. Vogliamo davvero migliorare la specie umana?

Terremoto in Irpinia
Riscoprire l’entusiasmo di ricostruire comunità e relazioni
Riscoprire l’entusiasmo di ricostruire comunità e relazioni

La testimonianza di mons. Sergio Melillo, vescovo di Ariano Irpino-Lacedonia, che quel 23 novembre del 1980, da giovane quale era, rimase direttamente segnato da quel tragico evento: “In un attimo si sgretolarono le case e le antiche Chiese dalle facciate imbrunite dal tempo che custodivano memoria e l’Eucarestia racchiusa nei tabernacoli, il tesoro di ricordi, oggetti votivi, doni di emigranti lontani…”.

Soldi pubblici per Taranto: perché non è così facile?
Paolo Zucca

Perché è così complicato l’intervento della Cassa depositi e prestiti? Perché non subire perdite è prudenza generale e perché le Fondazioni, che hanno il diritto di nominare il presidente della Cdp, hanno fissato un vincolo che non si investa in aziende in dichiarata perdita. L’acciaio non è un grande affare in questo momento. Il sentiero è strettissimo per tutti. I soldi raccolti dagli italiani devono essere impiegati per sostenere l’economia ma non in società con perdite probabili. Il pressing sull’Acri, l’associazione delle fondazioni bancarie, è forte per trovare una soluzione che ora non è esplicitata; la magistratura sta guardando bene tutte le mosse effettuate dal gruppo anglo-indiano che da multinazionale si sposta dove trova le migliori condizioni. Lavoratori, città e fornitori vivono l’affanno di anni di incertezza. La strada della nazionalizzazione non è esclusa, non come assetto definitivo quanto per guadagnare tempo a una soluzione credibile.

Denatalità
Al Senato le voci di demografi, imprenditori e società civile
Al Senato le voci di demografi, imprenditori e società civile

“È necessario mettere la famiglia al centro della politica”, “urge un patto per la natalità” che coinvolga tutti i soggetti a tutti i livelli, perché quello demografico “non è uno dei temi, ma è il tema”. Lo ha detto il presidente del Forum delle associazioni familiari, Gianluigi De Palo, intervenendo al convegno “Emergenza denatalità: l’Italia di oggi, l’Italia di domani”, promosso a Palazzo Madama.

Siria
Ayvazian:
Ayvazian: "Il martirio di padre Hanna darà frutti"

La comunità cristiana di Qamishli, in Siria, tenta di riprendersi dopo l’attentato terroristico, rivendicato dall’Isis, in cui hanno perso la vita il parroco armeno-cattolico Ibrahim Hanna, e suo padre. Padre Antonio Ayvazian, racconta l’affetto con cui tutta la popolazione della regione si è stretta intorno alla famiglia delle vittime.

Contro la corruzione aprire ai migliori in politica e puntare sui contenuti
Francesco Bonini

Certo, serve l’azione repressiva. Ma non basta. Come non basta dare vita a movimenti che invocano o predicano la virtù, di cui si proclamano peraltro gli unici detentori. Abbiamo visto la parabola del partito di maggioranza relativa alle ultime elezioni politiche, quelle del 2018, e da allora sempre al governo. Come anni prima altre parabole dal ciclo non dissimile. Servono due cose. Permettere ai migliori di fare politica e impostare la politica sui contenuti, sui fatti, cioè sulle politiche. Questo comporta una responsabilità di noi elettori e cittadini. Che però forse non siamo abbastanza convinti da reclamarla con grande, grande convinzione e una forza adeguata. Che sia questa la missione oggi dei cattolici italiani?

Politica
Legge elettorale e riforme sotto il tiro dei referendum
Legge elettorale e riforme sotto il tiro dei referendum

Riforma elettorale e riduzione del numero dei parlamentari toccano snodi fondamentali del funzionamento del sistema democratico e meritano un approfondimento serio. La drastica contrazione del numero di deputati e senatori incide in profondo sul meccanismo della rappresentanza, rischiando di tagliare fuori forze minori anche se significative e di alterare il rapporto con i territori.

Instagram
Crema
fisc Adolescenti
Premiati dal Comune i 51 ragazzi delle scuole medie “Vailati” sequestrati dall’autista del pullman

Dopo essere stati in visita da Papa Francesco e dal ministro Marco Bussetti, i 51 ragazzi delle scuole medie “Vailati” – come ben si ricorda, protagonisti dello spiacevole episodio del 20 marzo scorso, quando sono stati sequestrati e minacciati di morte dall’autista del pullman che doveva riportarli dalla palestra all’Istituto – sono stati ricevuti dal’amministrazione comunale Bonaldi.

Caltagirone
fisc Politica
Il miracolo di Luigi Sturzo

Con il suo Appello Sturzo tratteggiava i lineamenti sui quali doveva costruirsi uno Stato moderno ed europeo, all’indomani di una guerra disastrosa. Accogliere e innestare i valori del pensiero liberale e democratico nella prospettiva evangelica, rispettare l’autonomia dei vari ambiti della società, nello spirito dettato dall’enciclica Rerum Novarum, promulgata il 15 maggio 1891 da Papa Leone XIII, è stato il grande capolavoro di Sturzo.

Chiesa
Cultura
Politica & società
Esteri

Approfondimenti

Commenti al Vangelo

Almanacco
ALMANACCO LITURGICO
La Messa del Giorno e la liturgia delle Ore di ChiesaCattolica.it
APP
Scarica l’app ufficiale della Liturgia delle Ore per Smartphone e Tablet
BIBBIAEdu

Accesso completo alle traduzioni CEI del 2008 e del 1974, alla Bibbia Interconfessionale, alla Nova Vulgata, all’Antico Testamento ebraico ed aramaico, che riproduce il Westminster Leningrad Codex, e al Nuovo Testamento greco, che presenta il Greek New Testament della Society of Biblical Literature.