Quotidiano

Messaggio
Il fenomeno migratorio e noi

“Non mi nascondo quanto sia complesso il fenomeno migratorio: risposte prefabbricate e soluzioni semplicistiche hanno l’effetto di renderlo, inutilmente, ancora più incandescente. Crediamo nel diritto di ogni persona a non dover essere costretta ad abbandonare la propria terra e in tale prospettiva come Chiesa lavoriamo in spirito di giustizia, solidarietà e condivisione”.

Al Forum
Papa: "La famiglia è una sola"

Ricevendo oggi, nella Sala Clementina, il Forum delle associazioni familiari, Francesco ha lasciato da parte il testo scritto per parlare “con il cuore” a 360°, per quasi mezz’ora: “Non stancatevi di sostenere la crescita della natalità in Italia, sensibilizzando le istituzioni e l’opinione pubblica sull’importanza di dar vita a politiche e strutture più aperte al dono dei figli”.

Agricoltura
La campagna va in città: i contadini Coldiretti nelle migliori piazze d'Italia
La campagna va in città: i contadini Coldiretti nelle migliori piazze d'Italia

Ai giovani cittadini di oggi può accadere che la campagna possa essere davvero sconosciuta. Perché il ragazzo della via Gluck è ormai davvero molto lontano. E perché occorre fare in modo di evitare l’esperienza di quella bambina nata e cresciuta in una grande metropoli, che un giorno disse: “Oggi mio papà mi ha portato in un bellissimo posto, dove c’era una moquette chiamata erba”.

Cinema
"Caravaggio. L’Anima e il Sangue": vita e storia di Emanuele Marigliano

Nel film prodotto da Sky, il fisico di Marigliano è espressione delle emozioni e delle sensazioni che accendono i dipinti di Michelangelo Merisi. La voce narrante non è la sua. Ma, oltre al suo corpo, la sua storia parla da sé. Come in un dipinto del Caravaggio, filtra una luce di redenzione. I traffici loschi di Scampia sono l’ombra del passato, il male cacciato via dalla ricerca di un riscatto morale.

Fine Ramadan
Spreafico:
Spreafico: "Non dobbiamo dare ragione alla paura. La fede è una porta aperta"

“La diversità mette paura e la paura è un sentimento normale di fronte a chi non si conosce, ma noi non dobbiamo dare ragione alla paura. Nella Bibbia, quante volte leggiamo: non temere, abbi fede. Significa che la fede è una grande porta aperta verso l’incontro con l’altro, la sua conoscenza e, quindi, il dialogo”. Intervista a monsignor Ambrogio Spreafico, presidente della Commissione episcopale per l’ecumenismo e il dialogo, per la festa di “Eid El Fitr”.

Educazione
Da Gaza ad Aleppo: i campi estivi per i bambini promossi dalle Chiese
Da Gaza ad Aleppo: i campi estivi per i bambini promossi dalle Chiese

“Un raggio di luce nel buio” della Striscia di Gaza e di Aleppo, due campi di battaglia che ancora non conoscono pace ma dove non tramonta la speranza soprattutto se a nutrirla sono i ragazzi e i bambini. Per loro la parrocchia della Sacra Famiglia di Gaza e i francescani della parrocchia san Francesco d’Assisi della città siriana hanno organizzato dei campi estivi. “Un’oasi felice” per far dimenticare a questi piccoli, anche se solo per poche settimane, gli orrori della guerra.

Inchiesta
Arresti per Stadio Roma. Alberti:
Arresti per Stadio Roma. Alberti: "Ad essere corrotta è la cultura"

“Di corrotto a Roma c’è la vita pubblica, la condotta sociale. Corruzione non è solo la tangente, ma il vivere civile: il linguaggio, la mentalità”. Lo sostiene il filosofo Vittorio V. Alberti, che aggiunge: “Oggi manca l’identità culturale e, se non c’è, significa che la società non ha una opinione pubblica educata e formata. Quando ciò manca, la corruzione non può che dilagare”. E ancora: “Non bisogna affidare tutto alla magistratura”.

Empori sociali
Una rete territoriale in cui solidarietà fa rima con inclusione
Una rete territoriale in cui solidarietà fa rima con inclusione

Gli empori della solidarietà compiono 10 anni e fanno il punto, tra bilanci e prospettive, di una rete territoriale chiamata, di fronte alle novità introdotte dal Rei e dalla legge antisprechi (166/2016), ad attivarsi contestualmente sul fronte della lotta alla povertà e allo spreco. Era il 13 febbraio 2008 quando nella capitale, all’interno della Cittadella della Carità “Santa Giacinta”, aprì i battenti l’emporio della Caritas di Roma.

Giornata mondiale
Papa Francesco: "I poveri non hanno bisogno di protagonismo ma di amore"

“Gridare, rispondere, liberare”. Sono i tre imperativi contenuti nel messaggio di Papa Francesco per la seconda Giornata mondiale dei poveri, in programma il 18 novembre. “Un serio esame di coscienza”, la richiesta, per dire no alla “fobia” verso i poveri e rifuggire dal protagonismo nelle attività a loro dedicate. Politiche “indegne”, la denuncia, spesso opprimono o intimoriscono i poveri.

PAPA FRANCESCO “Abbattere muro complicità comoda e muta”. “Comunità internazionale aiuti in tutte le tappe della migrazione”

EUROPA
Processo d'integrazione dei Balcani nell'Ue. Nemet:

Visita del presidente della Conferenza episcopale internazionale Santi Cirillo e Metodio alla Commissione europea e al Servizio europeo per l’azione esterna, per uno scambio di vedute sull’avviato processo d’integrazione dei Paesi dell’Europa sudorientale e sul ruolo delle Chiese. Accompagnato dai membri della Comece, il vescovo ha caldeggiato questo processo che trova, comunque, l’appoggio dell’attuale presidenza bulgara e della presidenza austriaca dell’Ue, che comincerà il 1° luglio 2018. “È vero: l’Ue è una realtà sicuramente non perfetta, ma è migliore di altre realtà che possono prendere il suo posto”.

Solo un’economia in gran salute potrà reggere le riforme annunciate dal Governo
Paolo Zucca

L’Italia è una grande incognita. La campagna elettorale molto centrata sui temi dell’economia impone ora che venga data soddisfazione all’elettorato: riforma della legge Fornero, flat tax e reddito di cittadinanza. Senza passare dai rincari obbligati dell’Iva. Ognuno basta e avanza per destare qualche preoccupazione sui conti pubblici. C’è un appuntamento già fissato ed è la revisione (o conferma del Def), passaggio obbligato per capire se i conti quadrano o se sarà necessario intervenire.

Beni culturali
Biblioteche ecclesiastiche: tra patrimonio librario e carità intellettuale al servizio di una Chiesa in uscita
Biblioteche ecclesiastiche: tra patrimonio librario e carità intellettuale al servizio di una Chiesa in uscita

Festeggia 40 anni l’Associazione dei bibliotecari ecclesiastici italiani (Abei). Attualmente le biblioteche ecclesiastiche censite dall’Anagrafe biblioteche italiane sono 1.614; 5.605 risultano, invece, quelle censite dall’Abei, di cui 153 diocesane, ma esiste ancora un sommerso difficilmente quantificabile. Mons. Francesco Milito, vescovo di Oppido Mamertina-Palmi e presidente dell’Abei: “Se la carità è il cuore della vita cristiana, la forma specifica di carità del bibliotecario ecclesiastico è la carità intellettuale”.

Papa Francesco a Ginevra
Morerod: la Svizzera attende “un messaggio di speranza e di gioia”
Morerod: la Svizzera attende “un messaggio di speranza e di gioia”

Una terra ricca di culture diverse che sanno convivere bene insieme ma anche un Paese dove il tasso di suicidi è tra i più alti di Europa e dove, nonostante il benessere economico, si può morire per noia. Eppure in questa terra nel cuore dell’Europa, sono andati esauriti nel giro di una sola giornata i biglietti messi gratuitamente online per partecipare giovedì 21 giugno alla Messa che Papa Francesco celebrerà al Palexpo di Ginevra. Che cosa si aspetta la Svizzera dal Santo Padre? Il vescovo di Ginevra, monsignor Charles Morerod, non ha dubbi: “Un messaggio di speranza e di gioia”.

PAPA FRANCESCO AL WCC Pastore Olav Fykse-Tveit: “Segni di una nuova primavera ecumenica”

EUROPA
I vescovi dei Paesi scandinavi dal Papa. Mons. Kozon (Copenaghen):

In questi Paesi ai “margini” geografici dell’Europa, la percentuale dei cattolici oscilla intorno all’1% della popolazione in Finlandia (15mila fedeli), in Danimarca (50mila) e in Svezia (150mila), intorno al 3% in Norvegia (150mila). La minoranza cattolica percentualmente più nutrita adesso è quella islandese che raggiunge il 4% della popolazione, che vuol dire 13.500 anime.

Spazio Balcani
Macedonia: l'ostacolo del nome (forse) è superato

I premier Tsipras e Zaev hanno stabilito che il Paese che diede i natali ad Alessandro il Grande si chiamerà “Repubblica Macedonia del Nord”. Ma è necessario convincere i rispettivi parlamenti e i connazionali. Il “no” del presidente macedone Ivanov, l’esultanza di Ue, Nato e Onu. Mogherini, sì ai negoziati per l’adesione di Skopje.

Russia 2018
Il Mondiale secondo Dino Zoff. Aspettando l'Italia di Mancini
Il Mondiale secondo Dino Zoff. Aspettando l'Italia di Mancini

La Var, gli Azzurri fuori, i giovani emergenti, le favorite, la rivelazione, i premi Fifa stratosferici,  e poi la nazionale di Roberto Mancini: tutto il Mondiale di Russia 2018 secondo Dino Zoff, già campione del mondo 1982 e ct azzurro, vera icona dello sport italiano e mondiale. “Prevedo un campionato interessante, con tante squadre nuove in campo e magari qualche sorpresa; un campionato nel quale, probabilmente, vedremo i progressi dei team africani”.

Summit di Singapore - il giorno dopo
I vescovi: “La penisola coreana da polveriera a centro di pace”
I vescovi: “La penisola coreana da polveriera a centro di pace”

“Penso che questi colloqui di Singapore siano molto importanti sia per i coreani sia per il mondo intero. Perché credo che rappresentino oggi un “trampolino di lancio” per la pace del mondo. La penisola coreana rischiava di diventare una polveriera come Gerusalemme. Adesso, però, potrebbe contribuire alla pace nell’intera regione asiatica e nel mondo”. Il commento del presidente dei vescovi coreani, Kim Hee-joong, all’indomani del Vertice di Singapore tra il presidente Usa, Donald Trump, e il leader nordcoreano, Kim Jong-un.

GEOPOLITICA Stretta di mano tra Trump e Kim, ma l’esito non è scontato di Riccardo Benotti

In morte di Luciana Alpi
La lotta per la verità e la giustizia viene prima di ogni cosa
La lotta per la verità e la giustizia viene prima di ogni cosa

Pochi giorni fa aveva detto: “Sono stanca di illudermi. Ma farò di tutto perché l’inchiesta non finisca in archivio”. E in archivio invece vorrebbe mandarla il pm di Roma Elisabetta Ceniccola che pochi giorni fa aveva ribadito la richiesta di archiviazione al gip per l’indagine sull’omicidio di Ilaria e Miran, sostenendo che le nuove intercettazioni giunte dai pm di Firenze erano sostanzialmente irrilevanti. Il giudice Andrea Fanelli si è riservato di decidere. E in questo momento “archiviare”, agli occhi dell’opinione pubblica, sarebbe un insulto alla memoria di Giorgio e Luciana.

EUROPA
L'Aquarius scuote l'Ue. Avramopoulos:

Non si placano le polemiche attorno al mancato approdo della nave con 629 persone a bordo. Il governo italiano accusato di “cinismo” replica duramente a Francia e Spagna. Fazioni opposte nell’Europarlamento e reciproche accuse: “Non si possono mettere a rischio vite umane”; “voi non muovete un dito per accogliere i migranti”. Intanto la Commissione guarda avanti e sollecita gli Stati membri a rivedere Dublino e ad allocare risorse per 35 miliardi in sette anni per frontiere, rimpatri e migrazioni regolari.

L’accoglienza dei migranti in Italia e il ruolo “politico” della Chiesa
Oliviero Forti

In un Paese confuso, in cui le diverse posizioni sul tema dei migranti non sono chiare, è emerso un attore importante che svolge un ruolo politico altrettanto rilevante: è la Chiesa cattolica che ispirata costantemente dalle parole di Papa Francesco, ha preso posizioni coraggiose sull’immigrazione. Il Pontefice è stato chiaro circa la direzione da intraprendere: accogliere i rifugiati e i lavoratori migranti è un “imperativo morale”, ha detto nel mese di febbraio dello scorso anno. “Non potete chiamarvi cattolici ed essere contro i rifugiati allo stesso tempo”, ha detto ad ottobre 2017. Ha ribadito che mantenere i confini aperti a coloro che fuggono dalle guerre e dalla povertà è un dovere che deriva dalla virtù cristiana della “carità”, dalla compassione verso gli altri. Dunque, mentre il populismo caratterizza il dibattito globale sull’immigrazione, Papa Francesco sostiene i migranti e i rifugiati, chiedendo alle parrocchie europee di aprire le porte all’accoglienza.

Commercio di armi
Trend in aumento nel mondo. Agli Stati Uniti il monopolio dell’export
Trend in aumento nel mondo. Agli Stati Uniti il monopolio dell’export

Nel 2017 sono stati spesi nel mondo 1.739 miliardi di dollari per comprare armi. I principali esportatori nel quinquennio 2013-2017 sono stati Usa, Russia, Francia, Germania, Cina, Gran Bretagna. Insieme a Spagna, Israele, Italia e Olanda detengono il 90% del mercato mondiale. Raddoppiano le importazioni di armi in Medio Oriente. La vendita di armi all’Arabia Saudita è aumentata del 225% per rifornire la coalizione impegnata nel conflitto in Yemen. L’Italia nel 2017 ha autorizzato export di armi pari a 10 miliardi di euro.

Terremoto Centro Italia
Cei al Senato sulla ricostruzione: chiesta per le diocesi una procedura che ne rispetti la natura
Cei al Senato sulla ricostruzione: chiesta per le diocesi una procedura che ne rispetti la natura

“Siamo qui a rappresentarvi un’esigenza decisiva per le nostre diocesi. Gli strumenti finora approntati dal Legislatore hanno fallito l’obiettivo di garantire una pronta ricostruzione: a quasi due anni dal terremoto, gli interventi di messa in sicurezza non risultano ancora integralmente attuati, mentre quelli di ricostruzione non risultano nemmeno iniziati e le diocesi riscontrano problemi quotidiani nell’interfacciarsi con gli Uffici speciali per la ricostruzione”. Non ha usato giri di parole mons. Stefano Russo, vescovo di Fabriano-Matelica.

Relazione 2017
Autorità garante: ecco le dieci criticità per l'infanzia e l'adolescenza
Autorità garante: ecco le dieci criticità per l'infanzia e l'adolescenza

L’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, Filomena Albano, ha presentato a Palazzo Madama la relazione annuale al Parlamento. Segnalate dieci criticità: dall’emergenza educativa alla crescita delle povertà minorili, dalla prevenzione e contrasto alle violenze fino ai livelli essenziali delle prestazioni. Tra le proposte: affrontare l’emergenza educativa e introdurre la mediazione come materia scolastica; attivare una regia contro le povertà minorili che crescono; prevenire e contrastare le violenze sui minorenni.

Accoglienza
Le organizzazioni religiose nella protezione e integrazione dei migranti in situazioni vulnerabili
Le organizzazioni religiose nella protezione e integrazione dei migranti in situazioni vulnerabili

La Missione permanente della Santa Sede presso l’Onu ha organizzato, insieme alla Missione permanente del Guatemala presso le Nazioni Unite e alla Rete migratoria internazionale Scalabrini, una conferenza sulla “Protezione e integrazione dei migranti in situazioni vulnerabili: il caso delle organizzazioni basate sulla fede”. L’evento si è tenuto in occasione del quinto round di negoziati sul “Global Compact per una migrazione sicura, ordinata e regolare”, l’accordo internazionale voluto proprio dalle Nazioni Unite.

Nave Aquarius
Giuristi dell'Asgi: onore alla Spagna ma gesto italiano
Giuristi dell'Asgi: onore alla Spagna ma gesto italiano "illegittimo"

“In un panorama così gretto, miope, egoistico e illegittimo nei confronti della normativa internazionale l’atto della Spagna è importante”. Così Lorenzo Trucco, presidente dell’Asgi, commenta l’atto che definisce “agghiacciante” di chiudere i porti italiani alla nave Aquarius, dopo aver tratto in salvo 629 persone.

VALENCIA L’arcidiocesi è disposta ad accogliere 200 profughi

Festa di Sant'Antonio
"Era un migrante naufragato sulle coste siciliane, ispiriamoci a lui"

Padre Giancarlo Zamengo, direttore generale del “Messaggero di sant’Antonio”, pensa a un modo diverso di ricordare il Santo portoghese: “È vero, gli interrogativi sull’accoglienza sono tanti. Certo deve essere condivisa il più possibile, perché non è giusto scaricare la responsabilità solo su alcuni. Ma non possiamo dimenticare che è un valore che ci caratterizza come italiani e come uomini”.

SANT’ANTONIO Cittadino d’Europa. Sandali e Vangelo. L’attualità del frate di Gianni Borsa

EUROPA
La nuova via dei migranti. Fame, solidarietà e persino campi minati

Dall’inizio del 2018 la nuova rotta balcanica passa per la Bosnia-Erzegovina. E mentre gli arrivi sono in aumento del 600%, le autorità locali non sono pronte a gestire il flusso di persone dirette alla frontiera con la Croazia. Il racconto degli operatori della Caritas, in prima fila per dare una mano e sostenere la speranza di chi vorrebbe raggiungere l’Europa centrale e settentrionale con l’obiettivo di rifarsi una vita. Fra tante tragedie anche numerosi esempi di accoglienza.

EUROPA
Migranti: i vescovi francesi hanno chiesto ai cattolici che cosa pensano veramente

Indagine sull’atteggiamento dei cattolici nei confronti dei migranti e delle politiche migratorie. Emerge una comunità tiepida, ambivalente, attraversata dagli stessi interrogativi che si pongono tutti i francesi. L’intento è quello di mettersi in ascolto di “tutte le paure e di tutte le povertà, per aiutare ciascuno a ricevere l’altro come ricchezza e non come una minaccia”.

Crisi
Play
I nuovi poveri del Venezuela: giovani, anziani e famiglie alla "casa della misericordia"

Cibo e supporto medico per i più poveri in Venezuela. A offrirlo sono i volontari della Caritas in una “mensa della solidarietà” all’interno di una “Casa della misericordia” situata nella sede della Conferenza episcopale venezuelana. È uno spaccato della situazione di povertà che il Paese sudamericano attraversa, a causa della crisi. Sono circa 150 le persone aiutate, ogni settimana, nella struttura.

A 40 anni dalla legge Basaglia
Nicolò (psichiatra):
Nicolò (psichiatra): "Più servizi territoriali e più risorse umane. Altrimenti rivoluzione incompiuta"

Superare il modello dell’assistenza residenziale potenziando la rete dei servizi territoriali per assicurare cure a domicilio. Interventi efficaci sono diagnosi precoce, trattamento, inserimento lavorativo. La psichiatria è fatta anzitutto di risorse umane. Se il loro numero non è adeguato è destinata a rimanere monca. Non usa giri di parole lo psichiatra Giuseppe Nicolò.

Reggio Calabria
Il cimitero dei migranti diventerà simbolo delle vittime del mare
Il cimitero dei migranti diventerà simbolo delle vittime del mare

La Caritas di Reggio Calabria-Bova lancia l’idea di ristrutturare il piccolo cimitero di Armo, dove sono sepolti 80 migranti morti durante la traversata nel Mediterraneo, tra cui donne e bambini molto piccoli. Le Caritas diocesane sono invitate a contribuire perché diventi un luogo educativo per ricordare le oltre 31.100 vittime del mare. Stasera ci sarà una commemorazione con i partecipanti al Coordinamento immigrazione di Caritas italiana.

Instagram
Il vocabolario della società
Chiesa
Cultura
Politica & società
Esteri

Approfondimenti

Commenti al Vangelo

Almanacco
ALMANACCO LITURGICO
La Messa del Giorno e la liturgia delle Ore di ChiesaCattolica.it
APP
Scarica l’app ufficiale della Liturgia delle Ore per Smartphone e Tablet
BIBBIAEdu

Accesso completo alle traduzioni CEI del 2008 e del 1974, alla Bibbia Interconfessionale, alla Nova Vulgata, all’Antico Testamento ebraico ed aramaico, che riproduce il Westminster Leningrad Codex, e al Nuovo Testamento greco, che presenta il Greek New Testament della Society of Biblical Literature.