Quotidiano

Processo di pace in Corea
Ki-heon: "Il ricongiungimento delle famiglie è una priorità assoluta"

“Il cammino della pace che tutti i coreani desideravano, è cominciato. Non potevamo prevederlo fino all’inverno scorso. Sono molto speranzoso. Credo che il Signore abbia ascoltato la nostra preghiera”. A parlare è monsignor Peter Lee Ki-heon, vescovo della diocesi di Uijeongbu e presidente della Commissione episcopale per la riconciliazione del popolo coreano. Nato a Pyongyang nel dicembre 1947, aveva 4 anni quando nel 1951 in seguito alla guerra di Corea, fu costretto a lasciare il Paese. Nel Nord rimasero due sorelle; la madre ha sempre vissuto con il cuore spezzato. “Credo che l’incontro delle famiglie separate debba essere una priorità assoluta”.

Oliviero Forti
Le mezze verità sui numeri relativi ai migranti in Italia
Oliviero Forti

La Chiesa italiana, attraverso la sua rete territoriale, ha attivato oltre 23mila accoglienze in 139 diocesi (di cui 3.200 nello Sprar e altrettanti in parrocchie e istituti religiosi), una parte delle quali vengono finanziate con fondi propri o attraverso l’8×1000. Numeri importanti che raramente vengono citati dalle fonti ufficiali, ma che è importante menzionare perché raccontano lo straordinario lavoro che le organizzazioni stanno portando avanti responsabilmente a fianco delle istituzioni.

EUROPA
La Lituania attende Papa Francesco.

Nel mese di settembre il Papa visiterà i tre Stati baltici: prima tappa sarà la Lituania, seguita da Estonia e Lettonia. Il segretario generale aggiunto della Conferenza episcopale racconta al Sir l’attesa e la preparazione per l’appuntamento con il pontefice venticinque anni dopo lo storico incontro con Giovanni Paolo II, all’indomani della ritrovata libertà dopo la caduta dell’Urss.  Una fede fatta di tradizioni che si misura con la secolarizzazione. I giovani “segno incoraggiante”.

L’Aquila, nove anni dopo
Nell'area del "doppio cratere" dove la ricostruzione è "tutta in salita"

Viaggio nell’area del “doppio cratere”, vale a dire la zona colpita prima dal sisma del 2009 e poi da quello del 2016. Tra burocrazia e lungaggini “le ricostruzioni” stentano a partire. Le speranze adesso si appuntano tutte sulla ordinanza n. 51 del 28 marzo 2018 riguardante gli “interventi di ricostruzione su edifici pubblici e privati già interessati da precedenti eventi sismici” che dovrebbe mettere un po’ di ordine nella normativa da applicare.

Alleanza
Trump alza la voce al vertice Nato, ma le decisioni erano già prese

“I Paesi europei dovrebbero non solo aumentare le spese per la difesa, che sono effettivamente basse, ma fare investimenti insieme in capacità militari ed equipaggiamenti per intervenire anche laddove gli Usa non fossero interessati”. Ne è convinto Alessandro Marrone, responsabile del programma “Difesa” dello Iai (Istituto affari internazionali), a conclusione del summit a Bruxelles: “Date le premesse, si è raggiunto tutto sommato un risultato positivo”.

Corte dei conti
L'emergenza demografica è la questione centrale anche per la finanza pubblica
L'emergenza demografica è la questione centrale anche per la finanza pubblica

“Nei prossimi anni, il bilancio pubblico sarà fortemente condizionato dall’invecchiamento della popolazione e dalle modifiche della struttura demografica. È un fenomeno i cui tratti essenziali sono noti da tempo, ma che, stando a nuove stime prodotte nelle sedi preposte (Istat, RGS, Commissione europea), potrebbe avere effetti sulla spesa per la protezione sociale (previdenza, assistenza e sanità) più acuti di quanto finora atteso”. Lo ha affermato il consigliere della Corte dei conti, Enrico Flaccadoro, illustrando il Rapporto 2018 sul coordinamento della finanza pubblica, presentato questa mattina alla Camera.

EUROPA
Popolazione: sempre meno culle. E una nuova

Il nuovo rapporto Eurostat sulla demografia nell’Ue segnala un aumento complessivo degli abitanti, che superano quota 512 milioni. Ma il saldo positivo si deve solo alle migrazioni, mentre i decessi superano le nascite. In un anno 90mila neonati in meno. L’Irlanda è il Paese con la maggior percentuale di bebè, l’Italia – assieme ai Paesi del sud – è in fondo alla classifica.

Lectio magistralis
Parolin ad Aquileia:
Parolin ad Aquileia: "La guerra è una sconfitta per tutti"

L’incontro ha rappresentato il momento conclusivo di un cammino di riflessione spirituale a 100 anni dallo scoppio della Grande Guerra portato avanti in questi quattro anni dalla Chiesa isontina ed iniziato, il 13 settembre 2014, in concomitanza con la visita di papa Francesco al Sacrario di Redipuglia dove riposano 100mila militari italiani morti sulle pietraie del Carso e sui monti attorno a Gorizia, città che fu “travolta e schiacciata dalla guerra, quasi un luogo simbolico che riassume in sé molti dei drammi del secolo appena trascorso”

Legalità
Anac:
Anac: "Corruzione e malaffare non sono più considerati normali"

Da gennaio a maggio 2018, i fascicoli aperti dall’Anac sono stati 334 mentre in tutto il 2017 erano stati 364, 174 nel 2016 e appena 125 nel 2015. Per Michele Corradino, commissario dell’Anac e magistrato del Consiglio di Stato, “i cittadini devono essere sentinelle, le persone devono essere coinvolte dallo Stato. Quando la gente è chiamata a contrastare la corruzione, reagisce positivamente. Pensiamo al dibattito in merito alla trasparenza nelle Pubbliche amministrazioni: si riteneva che i cittadini si sarebbero interessati soltanto agli stipendi dei dipendenti, invece le sezioni più controllate sono quelle relative agli appalti”.

EUROPA
Estate solidale a Loughborough: la parrocchia di saint Mary si mobilita per sfamare i bambini

Nel Regno Unito che marcia spedito verso il Brexit cresce il tasso di povertà. Sono numerosi i minori che, nel periodo delle vacanze, non hanno da mangiare. Una comunità cattolica nel cuore dell’isola si mobilita con il “Grub club”, mensa solidale realizzata con l’aiuto, a carattere ecumenico, di altre realtà del territorio. Volontari al lavoro per assicurare un pasto caldo ai “pupil premium children” e ai loro genitori.

Spazio Balcani
Come Gesù nella storia...
Diana Papa

Finché noi cristiani restiamo spettatori della realtà, non contribuiremo mai a tessere evangelicamente la trama o l’ordito della storia. Buttarci nel quotidiano, sporcandoci anche le mani, è un imperativo che chiede conto alla nostra responsabilità, per evitare di giudicare gli altri come il fariseo nel tempio, mistificando spesso il reale, che è la storia di cui facciamo parte.

Comunicazioni
Rapporto Agcom 2018: editoria in crisi, cresce il peso di internet
Rapporto Agcom 2018: editoria in crisi, cresce il peso di internet

Soltanto nel 2017 il settore editoriale ha perso 3,6 miliardi di ricavi complessivi, ossia il -5,2% rispetto all’anno precedente. A certificare lo stato dei fatti è la Relazione annuale dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) presentata alla Camera dei deputati. I ricavi del settore delle comunicazioni e dei singoli segmenti che lo compongono – telecomunicazioni, media e servizi postali – rappresentano oltre il 3% del Pil nazionale.

Christoph Schönborn - "Europe infos" (Comece)
L'Ue è sempre stata una comunità di solidarietà
Christoph Schönborn -

Dalla presidenza austriaca del Consiglio mi auguro passi concreti verso un sistema comune di asilo dell’Ue. C’è bisogno di una strategia politica coerente per arginare i numerosi conflitti regionali, causa principale dei movimenti di rifugiati. Sono necessarie misure per compensare l’ingiustizia economica che riduce interi Stati in miseria. Molto più di prima, si deve fare in modo che le persone al di fuori dell’Europa abbiano le opportunità per prendere in mano la propria vita. Il futuro dell’Europa non si decide lungo le vie di fuga, ma nei campi profughi in Medio Oriente e nelle regioni in crisi dell’Africa.

Papa Francesco a Bari: ciò che produrrà più frutto
Enzo Bianchi

Quelle parole e quei gesti che il Papa, i patriarchi e i vescovi si sono sono scambiati attorno a quella tavola rotonda approntata nella navata centrale della basilica: un incontro fisicamente “a porte chiuse”, ma spiritualmente a porte spalancate per accogliere il dolore e per diffondere la speranza.

Bilancio & prospettive
Bechealany: "Ho portato ai Patriarchi la voce dei cristiani in Medio Oriente"

Unica donna laica all’incontro di preghiera per la pace a Bari, Souraya Bechealany è segretario generale del Consiglio delle Chiese del Medio Oriente. “Non c’è pace senza giustizia e non c’è giustizia senza apertura all’altro. Il cristiano in Medio Oriente è il garante dell’alterità”.

 

BILANCIO & PROSPETTIVE  Patriarcato di Mosca: “Se vogliamo salvare il Medio Oriente, dobbiamo agire velocemente” di Maria Chiara BiagioniSako (Baghdad): “Indietro non si torna. Grande messaggio di unità per Oriente e Occidente” di Daniele Rocchi

Instagram
Firenze
fisc Testimoni
La Pira dichiarato Venerabile. Il postulatore della causa: "Un mistico prestato alla politica"

Papa Francesco ha autorizzato la Congregazione per le Cause dei Santi a promulgare il Decreto che riconosce le “virtù eroiche” di Giorgio La Pira, che può essere quindi chiamato Venerabile. Si conclude, così, la seconda fase del la causa di beatificazione, aperta nel 1986 a Firenze. Adesso l’eventuale riconoscimento di un miracolo a lui attribuito consentirebbe di proclamarlo Beato.

Il vocabolario della società
Chiesa
Cultura
Politica & società
Esteri

Approfondimenti

Commenti al Vangelo

Almanacco
ALMANACCO LITURGICO
La Messa del Giorno e la liturgia delle Ore di ChiesaCattolica.it
APP
Scarica l’app ufficiale della Liturgia delle Ore per Smartphone e Tablet
BIBBIAEdu

Accesso completo alle traduzioni CEI del 2008 e del 1974, alla Bibbia Interconfessionale, alla Nova Vulgata, all’Antico Testamento ebraico ed aramaico, che riproduce il Westminster Leningrad Codex, e al Nuovo Testamento greco, che presenta il Greek New Testament della Society of Biblical Literature.