Papa nelle isole Maurizio: visita al Santuario di Père Laval, preghiera silenziosa e saluto a tossicodipendenti della “Casa A”

Oggi pomeriggio, dopo il pranzo in episcopio con i 5 vescovi del Cedoi (Conferenza episcopale dell’Oceano Indiano), il Papa si è recato in auto al santuario di Père Laval, luogo molto venerato dai mauriziani. Ad attenderlo all’ingresso della chiesa adiacente al santuario,  tre vescovi della Cedoi, il parroco e il responsabile del santuario.  Al suo arrivo, il Santo Padre è stato accolto all’ingresso del santuario da una famiglia che gli ha offerto in dono dei fiori che il Papa ha depone sulla tomba del Beato, soffermandosi in preghiera silenziosa, alla presenza di circa 65 fedeli. All’uscita Papa Francesco ha salutato 12 ammalati e 20 familiari dei tossicodipendenti ospitati presso la “Casa A”, una struttura di accoglienza gestita da un diacono permanente insieme alla moglie. Al termine della visita, il trasferimento in auto al palazzo presidenziale per la visita di cortesia al presidente della Repubblica di Maurizio e l’incontro con le autorità, la società civile e il Corpo diplomatico.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia