Nuovo Governo: Conte (premier), “inizio di una nuova stagione riformatrice, dai ministri linguaggio mite”

“Questo progetto politico segna l’inizio di una nuova, che confidiamo risolutiva, stagione riformatrice”. Lo ha detto stamani il presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel suo discorso alla Camera, nel giorno della fiducia al suo governo. Annunciando un new deal green e come primo impegno pubblico la visita ad alcune zone terremotate, il premier ha annunciato l’impegno per la riduzione del divario tra nord e sud del Paese. Del programma il premier si è detto “garante” e “primo responsabile”. Poi, Conte ha sottolineato il cambiamento dei toni rispetto all’esperienza precedente del governo giallo-verde: “Io e tutti i miei ministri – ha annunciato – prendiamo il solenne impegno, oggi davanti a voi, a curare le parole, ad adoperare un lessico più consono e più rispettoso delle persone, della diversità delle idee. La lingua del governo sarà una lingua mite, l’azione non si misura con l’arroganza delle parole”. Dal premier anche uno sguardo alle “molte sfide” che “ci attendono”, “a partire dalla prossima sessione di bilancio, che dovrà indirizzare il Paese verso una solida prospettiva di crescita e di sviluppo sostenibile, pur in un quadro macroeconomico internazionale caratterizzato da profonda incertezza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia