Consiglio d’Europa: in agenda conferenza delle Corti supreme, violazioni diritti umani della Russia in Crimea e Premio Nord-Sud

(Strasburgo) Una conferenza per i presidenti delle Corti supreme degli Stati membri del Consiglio d’Europa si svolgerà a Parigi il 12-13 settembre, nel contesto della presidenza francese del Comitato dei Ministri. La conferenza, spiega una nota del Consiglio, affronterà “tre temi principali: il diritto a un ricorso effettivo dinanzi a un giudice indipendente e imparziale; le relazioni tra le giurisdizioni nazionali e la Corte europea dei diritti dell’uomo; la libertà di espressione nel contesto della protezione della vita privata e familiare”. A Riga, invece, si apre oggi la quinta conferenza parlamentare su “Gli standard di attuazione della Convenzione europea dei diritti dell’uomo: ruolo chiave dei parlamenti nazionali”. Questa settimana sono inoltre attesi i rapporti di valutazione dell’organismo anti-riciclaggio e antiterrorismo Moneyval su Malta (10 settembre) e sulla Repubblica di Moldavia (11 settembre). Sempre l’11 settembre la Corte europea terrà un’audizione della Grande Chambre riguardo le accuse ucraine di violazioni della Convenzione europea sui diritti umani da parte della Russia in Crimea. Da segnalare infine la cerimonia di premiazione a Lisbona il 13 settembre del Premio Nord-Sud, assegnato a Jaha Mapenzi Dukureh, fondatrice di “Safe Hands for Girls” che sostiene donne e ragazze africane sopravvissute alle mutilazioni genitali femminili, e a Damien Carême, sindaco di Grande-Synthe (Francia), paladino dell’uguaglianza sociale e dell’ecologia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia