Giornata per la custodia del Creato: Andria, riflessione sulla biodiversità in aziende agricole e istituti agrari

Giungeranno da Andria, Canosa e Minervino i partecipanti all’iniziativa promossa dalla diocesi alla giornata di riflessione sui diversi aspetti della biodiversità, in relazione al territorio. Si svolgerà, venerdì 20 settembre, in alcuni luoghi dove questa biodiversità si vive. Si comincerà alle 16.30 con “Alta Murgia: tra tutela e valorizzazione”, relazione a cura di Pietro Castoro, docente del Centro studi Torre di Nebbia, nella parrocchia Sant’Isidoro Montegrosso. Alle 17.45, “Buone prassi di custodia della biodiversità” con la visita all’azienda agricola “Conte Spagnoletti-Zeuli”, cui seguirà una degustazione di alcuni prodotti locali. Nell’istituto agrario “Umberto I” di Andria, alle 19, il vescovo di Acerra, mons. Antonio Di Donna, rifletterà su “Una Chiesa attenta alla tutela del territorio”. Infine, alle 20.30, nella basilica Madonna dei Miracoli, la preghiera ecumenica presieduta dal vescovo di Andria, mons. Luigi Mansi, e da padre Stefan Catalin Andronache, parroco romeno di San Clemente a Trani.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia