Cybersex: p. Cucci, “offrire ai giovani possibilità di confronto”. Serve “pastorale capace di mostrare morale sessuale come cammino di libertà e tenerezza”

Uno strumento prioritario di contrasto del cybersex è la prevenzione: si tratta di offrire ai più giovani possibilità di confronto e dialogo anche a proposito di questi temi. Un luogo prezioso è indubbiamen­te la scuola, soprattutto con la collaborazione dei genitori. Ne è convinto p. Giovanni Cucci. Nel  quaderno de La Civiltà Cattolica in uscita sabato 7 settembre ma anticipato oggi al Sir, il gesuita richiama, tra le iniziative compiute a livello scolastico e alcune possibili strategie di intervento a livello educativo e familiare, con ampi riferimenti alla ricerca di Thérèse Hargot, il progetto educativo Usa “National Health Education Standards”, che cerca di arti­colare la dimensione affettivo-sessuale con le nuove tecnologie. “Ciò che generalmente emerge – si legge nell’articolo – è che il semplice fatto di parlare con un educatore di queste tematiche favorisce nel ragazzo il senso critico e la consapevolezza, due abilità fondamentali per difendersi dalle trappole del cybersex”. Purtroppo, osserva il gesuita, in Italia “non si è ancora realizzato nulla di paragonabile al progetto statunitense a livello na­zionale. Le Linee guida per l’educazione alla parità dei sessi e alla prevenzio­ne della violenza promulgate nel 2015 dal ministero dell’Istruzione, oltre a essere prive di ogni riferimento al tema della pornografia, non si sono concretizzate in alcuna proposta curricolare”. Per Cucci, “è auspicabile che queste tematiche siano oggetto di un’adeguata attenzione pastorale da parte della Chiesa italiana: una pastorale capace di mostrare la morale sessuale come un cammino di libertà e di tenerezza. Il silenzio su questi temi, anche da parte nostra, ha lasciato campo libero alla pornografia, diventata di fatto un ‘magistero’ indiscusso, che ha colonizzato le menti e i cuori, mostrando il peggio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia