Società: Mcl, mons. Zuppi interviene venerdì al Seminario nazionale di studi e formazione che si tiene a Senigallia

Sarà mons. Matteo Zuppi, che riceverà la porpora cardinalizia dal Papa nel prossimo Concistoro del 5 ottobre, ad aprire i lavori della tre giorni di Senigallia, che il Movimento cristiano lavoratori (Mcl) organizza ogni anno alla ripresa delle attività associative dopo la pausa estiva: l’appuntamento è per la mattina di venerdì 6 settembre, al cinema-teatro Il Gabbiano di Senigallia. Il Seminario nazionale di studi e formazione ha per tema “I corpi intermedi e la sfida al populismo e alla tecnocrazia”.
La due giorni di dibattito – che sarà preceduta, giovedì pomeriggio, da una sessione di lavoro interamente dedicata ai giovani – affronterà le tante questioni aperte sul tappeto dell’attualità politica, a partire dalle molte “preoccupazioni conseguenti alla formazione del nascente Governo. Lavoro, scuola, educazione, giustizia, famiglia sono questi i veri temi del momento”, evidenzia il presidente di Mcl, Carlo Costalli, mettendo in guardia dal “tentativo egemone di una cultura laicista estranea alle radici popolari presenti nel Paese”. Di tutto ciò si parlerà principalmente nella sessione del sabato mattina, introdotta dalla relazione del presidente Costalli, presente anche l’europarlamentare Massimiliano Salini. Ai lavori del seminario interverranno anche Mario Taccolini, prorettore dell’Università Cattolica, Giovanni Maddalena dell’Università del Molise, Severino Nappi, ordinario di Diritto del lavoro.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo