This content is available in English

Regno Unito: Johnson battuto, inglesi alle urne? La battaglia-Brexit sui giornali britannici

Titoli “gridati” caratterizzano i giornali britannici di oggi, spesso a tutta pagina, con un Boris Johnson arrabbiato, che punta l’indice contro il parlamento, oppure, depresso, che ammette la sconfitta. “Il primo ministro perde un voto storico”, scrive il “Times”, spiegando che il premier si ritrova le mani legate dopo la ribellione di ieri dei 21 Tory, che hanno votato insieme ai laburisti per fermare Johnson il quale vuole una rottura netta con gli altri 27 Paesi europei il prossimo 31 ottobre. Gli rimangono le elezioni generali, anticipate dal tabloid “Daily Mail”, di area conservatrice, ma contrario alla Brexit, che titola “Adesso decidi tu Gran Bretagna”. Un punto di vista alternativo, profondamente antieuropeo, viene offerto da un altro tabloid, il “Daily Express”, che scrive, sempre a tutta prima pagina, “Il parlamento si arrende all’Unione europea”, interpretando il voto di ieri come una resa del Regno Unito all’Europa. Sia l’”I” che il “Daily Mirror” parlano di “perdita di controllo” da parte del premier mentre il “Guardian”, quotidiano di area progressista, usa la parola “umiliazione”. Così interpreta il fatto che il premier sia stato sconfitto, nella sua strategia, proprio da membri del suo partito. Per un punto di vista più distaccato, e forse oggettivo, bisogna guardare il sito della Bbc che guarda al futuro. “La battaglia sulla Brexit continua”, scrive l’emittente britannica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo