Diocesi: Caritas Porto-Santa Rufina, al via il progetto “Tutti a scuola” per sostenere le famiglie nell’acquisto di materiale scolastico

Se “Tutti a scuola” è un mantra generale nelle prime settimane di settembre, nel territorio della diocesi di Porto-Santa Rufina quest’esclamazione è divenuta anche lo slogan di un progetto della Caritas a sostegno delle famiglie in difficoltà. “Tutti i ragazzi hanno diritto a studiare nelle migliori condizioni – dichiara al Sir Serena Campitiello, direttrice della Caritas diocesana –. L’idea nasce dall’esperienza personale di genitore e dall’attenzione della nostra Chiesa locale alle nuove povertà. So bene quanto sia impegnativo il mese di settembre per chi ha figli in età scolastica. Oltre all’aspetto emotivo e organizzativo, l’impegno economico mette in seria difficoltà mamme e papà già provati da situazioni di fragilità. Spesso sono i bambini a pagarne le conseguenze, iniziando l’anno senza materiale scolastico, con disagio rispetto agli altri compagni attrezzati di tutto”. Per sensibilizzare la comunità diocesana su un tema importante “per la crescita sana dei nostri ragazzi”, la Caritas promuove attraverso canali media, parrocchie e centri di ascolto la raccolta di materiale scolastico o di somme in denaro finalizzate allo stesso utilizzo. “Abbiamo incontrato anche gli insegnanti di religione di alcune scuole e vorremmo proseguire in una progettazione condivisa, così da rendere ‘Tutti a scuola’, che è una novità per la diocesi, un’iniziativa sempre più adeguata a rispondere alle necessità del nostro territorio”, conclude Serena Campitiello. Le donazioni possono essere effettuate con bonifico sul conto IT82T 08327 03220800 000 000 800 con causale “Tutti a scuola 2019-2020”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo