Argentina: messa e celebrazione interreligiosa per il creato

Nell’ambito della Giornata mondiale di preghiera per la cura del Creato, lunedì 2 settembre sono state celebrate una messa e una successiva cerimonia interreligiosa, alla quale hanno partecipato rappresentanti di diverse fedi e religioni, sotto il titolo “La rete della vita”. La Giornata è stata promossa dalla Commissione nazionale Giustizia e Pace, assieme all’Azione Cattolica argentina, il Dipartimento per i laici e la Commissione episcopale per l’ecumenismo, le relazioni con il giudaismo, l’islam e le altre religioni.
La messa è stata presieduta da mons. Jorge Lugones, presidente della Commissione episcopale di Pastorale sociale e vescovo di Lomas de Zamora, nella cappella di San Roque, a Buenos Aires. Il vescovo ha sottolineato come “la creazione sia uno dono affidato a tutti noi e siamo chiamati a condividere la responsabilità della sua protezione”. Il Papa, ha aggiunto mons. Lugones, “ci dice che abbiamo dimenticato chi siamo: creature a immagine di Dio, chiamate e vivere come fratelli e sorelle nella stessa Casa comune”.

La successiva preghiera interreligiosa è stata incentrata sull’Amazzonia, dove oggi prevalgono lo sfruttamento dell’uomo e la “cultura dello scarto”. Alla celebrazione, guidata da Lorena Echagüe a nome della Commissione Giustizia e Pace, hanno partecipato rappresentanti di altre Chiese cristiane (ortodossi, battisti evangelici), religioni (ebrei e musulmani), organismi pastorali e associazioni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo