Uragano Dorian: rev. Russel da isola Grand Bahama, “strade compromesse, case distrutte, gente intrappolata sui tetti. Pregate per noi”

Vento e pioggia fortissimi, case allagate, gente intrappolata sui tetti, cinque morti e molta paura. È la testimonianza del rev. Kirkland Russel, sacerdote anglicano della chiesa St Stephens, presa in diretta dall’isola di Grand Bahama dal Wcc, mentre l’uragano Dorian stava passando sull’isola. La comunità di Russel è rimasta senza elettricità e acqua. “Sta piovendo molto e il vento è fortissimo – racconta il sacerdote -. Le case sono allagate e molti sono intrappolati sui loro tetti o escono dalle loro case cercando di trovare un riparo”. Il pensiero va subito al dopo uragano. Le persone – afferma l’anglicano – hanno vissuto una paura molto grande ed “avranno un trauma persistente dopo il passaggio della tempesta”. Ci sarà poi tutto il lavoro di ricostruzione. Le strade sono state compromesse e le case distrutte. Durante la furia della tempesta, le sale della chiesa sono servite da rifugio, ha aggiunto Russel. “Chiedo solo che continuiate a tenerci nelle vostre preghiere”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori