Stili di vita: al via l’edizione 2019 del premio “Vivere a spreco zero”

Prende il via quest’oggi l’edizione 2019 di “Vivere a spreco zero”, il premio promosso dalla campagna Spreco Zero con il ministero dell’Ambiente, attraverso il progetto 60 Sei Zero. Rivolto ad imprese, amministrazioni pubbliche, scuole, associazioni e cittadini, il contest – che giunge alla 7ª edizione – avrà come testimonial l’artista Neri Marcoré, che interverrà in occasione della consegna dei premi, prevista per il 26 novembre. “La sensibilizzazione sui temi dello spreco di cibo e dell’educazione alimentare passa anche e soprattutto attraverso gli esempi concreti di buone pratiche – spiega Luca Falascioni, curatore del progetto -: da 7 anni il premio ‘Vivere a spreco zero’ riconosce le iniziative virtuose in materia di contrasto agli sprechi alimentari, riduzione degli sprechi di acqua ed energia, acquisti verdi nella pubblica amministrazione, mobilità sostenibile, prevenzione dei rifiuti, riduzione del consumo di suolo. È un premio legato a buone pratiche concrete e operative: per questo, in vista del nuovo anno scolastico rilanciamo anche e soprattutto alle scuole italiane il nostro invito a partecipare. Per gli studenti e gli insegnanti è in arrivo il kit delle buone pratiche: dal 10 settembre sarà scaricabile sul sito sprecozero.it con un manuale di utilizzo, tante attività ludiche da fare insieme a scuola e con il Diario del giovane investigatore per indagare cosa succede nel frigo di casa, e come se la passa il cibo nella dispensa di famiglia”. Le candidature saranno aperte fino al 10 ottobre. Il bando è disponibile sul sito sprecozero.it. I singoli cittadini potranno, dal 3 settembre al 10 ottobre, inviare un tweet con hashtag #sprecozero indicando una quote, una buona pratica o inviando un’immagine che illustra comportamenti virtuosi e/o consigli, indicazioni, suggerimenti utili a prevenire lo spreco alimentare. I 20 tweet più interessanti secondo la giuria 2019 del premio saranno valorizzati sul sito della campagna e dei partner di riferimento. Fra questi sarà scelto il tweet vincitore, che porterà in dote al suo ideatore una fornitura di prodotti agroalimentari.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori