Ecumenismo: eparchia Lungro, il 18 e il 19 settembre la visita di Bartolomeo I

“Un grandioso e storico evento, che apporterà benefici al processo di riavvicinamento fraterno dei cristiani, dalla nostra Calabria, Terra di santità, di accoglienza e di incontri costruttivi”. Con queste parole l’eparchia di Lungro presenta, in una nota stampa, la visita in diocesi del patriarca di Costantinopoli Bartolomeo I, prevista per il 18 e il 19 settembre. L’eparchia ha reso “storicamente possibile la comunione tra i cristiani di Oriente e di Occidente, nella condivisione delle rispettive e arricchenti diversità e differenze, per la maggior gloria di Dio”, recita la nota, ricordando che “questa particolare presenza nella Chiesa Cattolica in Italia ha costituito una realtà, unica e singolare, di una Chiesa tipicamente orientale in piena comunione con la Santa Sede, integrata magnificamente pur nella custodia di una identità peculiare, dando testimonianza della ricchezza del patrimonio ecclesiale bizantino, realizzando un respiro ecclesiale a pieni polmoni”. “È un incontro che segna la storia della nostra eparchia, che sta vivendo una bella stagione ecumenica con il patriarcato di Costantinopoli”, ha affermato il vescovo di Lungro, mons. Donato Oliverio. “L’azione ecumenica non è opera nostra, ma di Dio, e richiede fiducia e pazienza, amicizia e incontri”. Il patriarca Bartolomeo giungerà in Calabria mercoledì 18 settembre e sarà ufficialmente accolto dal vescovo di Lungro e da rappresentanti delle istituzioni ecclesiali, amministrative e militari calabresi. Alle ore 18, nella chiesa cattedrale di Lungro, Bartolomeo presenzierà la preghiera del Vespro, alla fine del quale rivolgerà la sua parola ai convenuti. Giovedì 19 in mattinata, accompagnato dal vescovo di Lungro, visiterà la cattedrale di Rossano, incontrando l’arcivescovo, mons. Giuseppe Satriano, e il clero della diocesi di Rossano-Cariati, e, quindi, il Museo del Codex Purpureus Rossanensis. Nel pomeriggio dello stesso giorno farà visita al santuario dei Santi Medici Cosma e Damiano a San Cosmo e inaugurerà una mostra di icone nella chiesa di Sant’Adriano a San Demetrio Corone.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori