Diocesi: Tursi-Lagonegro, in festa per la Madonna di Anglona

Un periodo ricco di celebrazioni, momenti liturgici e catechesi, manifestazioni culturali e ricreative è già iniziato da qualche giorno a Tursi presso la basilica santuario “Maria SS. Regina di Anglona”, patrona della città e della diocesi di Tursi-Lagonegro. Ieri si è svolta la tradizionale fiera che, da fonti storiche, risale al 1260 circa, attestandosi come una delle più antiche del Mezzogiorno d’Italia. A partire dal 30 agosto è iniziata la novena in preparazione alla “Grande festa” della Madonna che si tiene solennemente domenica 8 settembre e dal 31 agosto, ogni mattina, un nutrito gruppo di persone, guidate dal rettore, don Giovanni Messuti, si reca presso l’edicola votiva alla “Croce di Anglona”, a poca distanza dalla storica e monumentale basilica.
Ogni giorno si alternano gruppi delle parrocchie viciniori per l’animazione della celebrazione delle ore 19 (Caprarico, San Giorgio Lucano, Panevino, Tursi, Francavilla in Sinni, Nova Siri, Rotondella, Policoro e Colobraro).
In programma anche due momenti culturali e di riflessione: giovedì 5 settembre alle ore 20.30 con il racconto e le testimonianze dei partecipanti al campo-lavoro a Lushnje, in Albania, proposto dall’Azione Cattolica Giovani di Tursi-Lagonegro dal 21 al 28 luglio scorso; sabato 7 settembre alle ore 20.30 invece ci sarà la presentazione del libro “Versus Solem Orientem – Anglona”, (Zaccara, Lagonegro 2019) dell’architetto Francesco Silvio Di Gregorio, con gli interventi del vescovo, mons. Vincenzo Orofino, e di Rosa Sarubbi, presidente dell’Associazione Spiritualità Arte e Cultura Aps, e di don Antonio Appella, presidente della Commissione diocesana Cultura e Arte sacra.
D’intesa con il comune di Tursi ogni sera sono programmati alcuni momenti di animazione: stasera lo spettacolo musicale della Contur Band–street band; domani una narrazione rievocativa storica delle vicende e della battaglia di Heraclea; giovedì 5 lo spettacolo musicale “Amarimai – il circolo della musica popolare”; venerdì 6 lo spettacolo musicale della Tribute band “Tutte le anime di Laura Pausini” e domenica 8 settembre il concerto di Silvia Salemi e lo spettacolo pirotecnico, a conclusione della giornata in cui il cuore dei festeggiamenti è la Messa delle 11, presieduta da mons. Orofino, seguita dalla processione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori