Salute: programma Ue per le scuole, distribuzione frutta, verdura e latte. Stanziati 250 milioni per l’anno 2019-2020

Con l’inizio dell’anno scolastico dei vari Paesi Ue (in diversi Stati le scuole hanno ripreso da settimane, in altri le lezioni cominceranno a settembre) riprende anche il programma comunitario per il consumo di frutta, verdura e latte nelle mense scolastiche. Il programma “promuove sane abitudini alimentari e un’alimentazione equilibrata attraverso la distribuzione di frutta, verdura e prodotti lattiero-caseari, nonché programmi educativi sull’agricoltura e l’alimentazione sana”. Secondo la Commissione, oltre 20 milioni di bambini hanno beneficiato di questo programma durante l’anno scolastico 2017-2018, che rappresenta il 20% dei bambini nell’Unione europea. Phil Hogan, commissario per l’agricoltura, afferma: “È importante adottare sane abitudini alimentari sin dalla tenera età. Grazie al programma scolastico dell’Ue, i nostri giovani non solo ricevono prodotti europei di qualità ma anche conoscenza dell’alimentazione, dell’agricoltura, della produzione alimentare e dell’enorme quantità di lavoro che essa richiede”. Ogni anno scolastico, un totale di 250 milioni di euro è assegnato a questo programma. Per il periodo 2019-2020, 145 milioni di euro sono stati assegnati al programma ortofrutticolo e 105 milioni al programma latte e prodotti lattiero-caseari. Sebbene la partecipazione al programma sia volontaria, tutti gli Stati membri dell’Ue hanno scelto di partecipare, per l’intero programma o per una sola componente. I Paesi possono anche integrare il sostegno dell’Ue con fondi nazionali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa