Diocesi: Reggio Calabria, dal 9 settembre convegno “Comportatevi come cittadini degni del Vangelo”

“Mai come oggi i cattolici devono capire che non si può procedere con una ‘fede da sagrestia’. In tanti si riconoscono sulle tradizioni cristiane, pochi invece sui valori: serve una presa di coscienza collettiva”. Con queste parole mons. Giuseppe Fiorini Morosini, arcivescovo di Reggio Calabria-Bova, ha presentato a L’Avvenire di Calabria il convegno diocesano, che si terrà dal 9 all’11 settembre prossimi nella sala “Nicola Calipari” del palazzo del Consiglio regionale calabro, e che avrà come tema “Comportatevi come cittadini degni del Vangelo”. “Mettiamoci dinnanzi agli occhi un valore non negoziabile: il valore della dignità umana – ha aggiunto il presule – cercando sempre il bene comune”. La prima giornata si aprirà con la preghiera del Vespro, a cui seguirà la relazione di Luigi Alici, docente all’Università di Macerata e già presidente nazionale dell’Azione Cattolica, che proporrà ai presenti una relazione sul tema “‘Dov’è tuo fratello?’: corresponsabili per natura, prima che per vocazione”. Il 10 settembre interverrà Alessandro Rosina, docente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, sul tema “Ora è il tempo favorevole: in un tempo di crisi della politica, il coraggio delle scelte”. Infine, i laboratori tematici di discernimento comunitari dell’11 settembre che saranno ispirati dal Vangelo di Matteo e dal beato Puglisi. In particolare, l’evangelista guiderà la riflessione dei sottogruppi attraverso un versetto: “Non può restare nascosta una città che sta sopra un monte”; mentre il sacerdote siciliano, ucciso da Cosa Nostra, sarà da stimolo attraverso la sua celeberrima citazione: “Se ognuno fa qualcosa, si può fare molto”. Previsto un approfondimento formativo sui valori del Sovvenire e sul funzionamento dell’8xmille alla Chiesa cattolica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa