Bolivia: camminata per la Chiquitanía a Santa Cruz dopo gli incendi che hanno distrutto 4mila ettari

La Chiesa boliviana, su iniziativa dell’arcivescovo di Santa Cruz de la Sierra, mons. Sergio Gualberti Calandrina, e della rappresentante delle religiose e dei religiosi, María Susana Guzmán, promuove per domani, venerdì 20 settembre, la “Camminata di fede per la Chiquitanía”, cioè la regione occidentale del Paese maggiormente colpita dai recenti incendi, che in tutto il Paese hanno distrutto circa 4mila ettari di territorio boschivo, tra la zona amazzonica e la savana del Chaco. Gran parte dei roghi hanno, appunto, interessato il territorio della Chiquitanía.
La Camminata si svolgerà nel tardo pomeriggio dal monumento a Cristo fino alla cattedrale metropolitana e raccoglierà contributi e donazioni per le persone colpite dagli incendi.
Mons. Gualberti ha spiegato che l’iniziativa ha un carattere religioso e si pone in unione ideale con eventi di carattere mondiale, come il Sinodo per l’Amazzonia, e con iniziative individuali, come quella dell’adolescente Greta Thunberg che si preoccupa di far riflettere seriamente sugli effetti dei cambiamenti climatici e chiama tutte le persone a un rinnovato impegno. “Ci uniremo come cristiani, cattolici, evangelici e persone di buona volontà per pregare, riflettere e rinnovare il nostro impegno a prenderci cura del Creato e preservare un clima di pace”, scrive l’arcivescovo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa