Papa Francesco: udienza, ricorda festa di San Matteo, “ha lasciato tutti i soldi per seguire Gesù”. Ai giovani, “non abbiate paura di seguire la voce di Cristo!”

(Foto Vatican Media/SIR)

Al termine dell’udienza di oggi, salutando i fedeli di lingua italiana, il Papa ha ricordato la festività liturgica di San Matteo, che ricorre sabato prossimo e che Francesco festeggerà ad Albano, con la celebrazione eucaristica del pomeriggio. “Imitate la sua disponibilità a seguire prontamente Gesù”, l’invito ai 12mila fedeli in piazza. “Era attaccato ai soldi”, ha proseguito a braccio il Papa a proposito della sua professione di esattore delle tasse: “È stato chiamato da Gesù, e lui ha lasciato tutti i soldi per seguire Gesù”. Poco prima, salutando i fedeli polacchi, il Santo Padre aveva additato come esempio ai giovani san Stanislao Kostka: “Quel ragazzo da Vienna, raggiunse a piedi Roma per farsi gesuita. Dimostrò così che è necessario sacrificarsi tanto per seguire la voce della propria vocazione. È di esempio anche per quei giovani che, temendo la reazione dei propri famigliari, degli amici o degli altri, hanno paura di scegliere il cammino vocazionale al sacerdozio o alla vita religiosa”. “Non abbiate paura di seguire la voce di Cristo!”, l’invito ai giovani.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo