Santa Sede: firmato l’accordo con la Repubblica di Angola, “collaborazione al benessere della persona e alla promozione del bene comune”

Firmato, oggi, l’accordo quadro tra la Santa Sede e la Repubblica di Angola, nel Palazzo apostolico vaticano. Lo annuncia con una nota la Sala stampa vaticana. Per la Santa Sede, alla presenza del card. Pietro Parolin, segretario di Stato, ha firmato mons. Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati, mentre per l’Angola il ministro degli Affari esteri, Manuel Domingos Augusto. L’accordo, redatto in lingua italiana e portoghese e composto da un preambolo e 26 articoli, definisce il quadro giuridico delle relazioni tra la Chiesa cattolica e lo Stato angolano. In particolare, viene riconosciuta “la personalità giuridica pubblica della Chiesa e delle sue istituzioni, nonché il libero esercizio della sua missione apostolica e il suo contributo specifico nelle diverse aree della vita sociale”. Le due parti, pur salvaguardando l’indipendenza e l’autonomia che sono loro proprie, si impegnano a “collaborare per il benessere spirituale e materiale della persona umana, così come per la promozione del bene comune”. L’Accordo entrerà in vigore con lo scambio degli strumenti di ratifica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa