Diocesi: Cesena, sabato la Giornata per la custodia del Creato. Domenica il vescovo presenta le linee pastorali dell’anno 2019-2020

“Quante sono le tue opere, Signore”: le parole del Salmo 104 sono il tema della 14ª Giornata per la custodia del Creato (1° settembre) che nella diocesi di Cesena-Sarsina viene celebrata nel pomeriggio di sabato 14 settembre presso l’Istituto Lugaresi (in via Canonico Lugaresi 202, a Cesena).
“Coltivare la biodiversità” è il tema su cui si focalizzerà l’appuntamento che inizierà alle 17 con la presentazione del progetto europeo “BeePathNet: le città amiche delle api per la difesa della biodiversità e del creato”, a cura di Roberto Zoffoli, responsabile servizio pianificazione strategica, progetti integrati comunali, nazionali ed europei del Comune di Cesena. A seguire, l’entomologo dell’Asl Romagna Claudio Venturelli guiderà la “Danza delle api”, con visita all’apiario urbano dell’Istituto Lugaresi. Alle 19 preghiera ecumenica. A seguire, un momento conviviale.
L’evento è organizzato dalla diocesi di Cesena-Sarsina in collaborazione con la Chiesa cristiana avventista del settimo giorno, Chiesa ortodossa rumena e Chiesa greco-cattolica rumena e con il contributo del mercato ortofrutticolo di Cesena e Martini autore di sapori.
Il giorno successivo, domenica 15 settembre, alle 15, nella chiesa di Sant’Agostino a Cesena, si terrà l’assemblea degli operatori pastorali durante la quale il vescovo Douglas Regattieri presenterà le linee pastorali dell’anno 2019-2020 “Fissare lo sguardo su Gesù. Per trasmettere la vita buona del Vangelo”.
Durante l’assemblea verranno presentati i risultati del “Progetto Nuntius”, a cura del Centro culturale “F. L. Ferrari” di Modena. Mons. Walter Amaducci, vicario per la pastorale, presenterà il programma dell’anno pastorale.
Dopo la preghiera dei Vespri, il vescovo conferirà il mandato agli operatori pastorali, catechisti, animatori liturgici, operatori della carità di tutte le parrocchie.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa