Centro studi filosofici di Gallarate: Roma, esperti a confronto su “Democrazia e verità”

“Democrazia e verità. Tra degenerazione e rigenerazione” è il tema del 74° convegno della fondazione Centro studi filosofici di Gallarate in programma, a Roma, dal 26 al 28 settembre con la partecipazione di docenti con competenze filosofiche, storiche e giuridiche. I lavori si apriranno giovedì pomeriggio, alle 15,30, nell’auditorium San Domenico in via Casilina 235 con la relazione del vice presidente della Corte Costituzionale Marta Cartabia, che si soffermerà su “Le forme della democrazia nello Stato costituzionale”. “Chiesa e ‘autentica’ democrazia: da Leone XIII ai giorni nostri” il tema che sarà, invece, discusso da Daniele Menozzi della Scuola Normale Superiore di Pisa. La mattina di venerdì 27 sarà dedicata ai lavori di gruppi con interventi programmati dei partecipanti, mentre il pomeriggio all’Università Gregoriana, Carla Danani dell’Università di Macerata terrà una relazione su “Verità della democrazia?” e Julian Nida-Rümelin, professore di Filosofia e Teoria politica presso la Ludwig-Maximilian-Universität di Monaco di Baviera, analizzerà la questione della “Democrazia e verità nell’epoca della comunicazione digitale”. Le ultime due relazioni del convegno sono state affidate a Stefano Petrucciani dell’Università La Sapienza di Roma e a Vittorio Possenti dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Il primo parlerà de “Il fondamento dialogico della democrazia e il relativismo”, mentre l’intervento di Possenti verterà su “Popolo Stato Democrazia nel personalismo: quale sovranità?”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa