Messico: indulgenza plenaria a Guadalupe fino al 12 ottobre 2020, per il 125° dell’incoronazione della Vergine “morenita”

Il rettore della basilica di Guadalupe, mons. Salvador Martínez Ávila, ha annunciato che, in occasione dei 125 anni di incoronazione dell’immagine della Vergine di Guadalupe, la “morenita” patrona dell’America Latina, Papa Francesco ha concesso l’indulgenza plenaria ai fedeli che partecipano all’Eucaristia nel santuario nella Città di Messico.
Il decreto, letto dal canonico del santuario, padre Juan de Dios Olvera Delgadillo, annuncia che l’anno giubilare è iniziato l’8 settembre di quest’anno e si protrarrà fino al 12 ottobre 2020, quando verranno appunto celebrati 125 anni dell’incoronazione pontificia dell’immagine della Guadalupana.
Nel decreto, il penitenziere maggiore, il card. Mauro Piacenza, ha affermato che l’indulgenza è garantita da un mandato speciale in Cristo di Papa Francesco. Secondo il documento pontificio “il giorno che i fedeli scelgono, avendo frequentato il Santo sacrificio, con vero spirito di pentimento e carità e partecipando al Sacro rito, ricevono la benedizione apostolica, con la corrispondente Indulgenza plenaria, lucrata secondo condizioni abituali di confessione sacramentale, comunione eucaristica e preghiera per le intenzioni del Romano Pontefice”. L’indulgenza è, inoltre, prevista per chi partecipa ai riti seguendoli dalla radio e alla televisione, secondo le norme previste della Chiesa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo