Diocesi: Assisi, iniziative ecumeniche con meditazioni, musica e narrazioni scandiranno il “Tempo del Creato”

La recita dell’Angelus e una riflessione dal Cantico delle Creature nel santuario della Spogliazione aprirà le iniziative per il Tempo del Creato, nella diocesi di Assisi. L’appuntamento centrale è per mercoledì 18 settembre. Alle 19, all’Istituto Serafico, è in programma un momento di preghiera ecumenica itinerante attraverso la lode, il grido e l’azione per il Creato. Un momento che vuole essere l’occasione di riscoperta della bellezza del Creato e di meditazione sulle sue ferite. Meditazione, musica, narrazione, gesti e impegni concreti accompagneranno questa occasione di vicinanza al Creato. “La giornata – spiegano gli organizzatori – sarà anche occasione di incontro in nome della casa comune. Una casa, che come ci insegnano San Francesco e Papa Francesco, non è solo fatta di ‘natura’, ma è soprattutto una casa di relazioni: relazioni tra le creature, tra l’uomo e le creature, tra uomini, tra l’uomo e Dio”. Hanno infatti contribuito l’Ufficio diocesano per l’ecumenismo e il dialogo, l’Ufficio diocesano per i problemi sociali e il lavoro, il Progetto Policoro, il Circolo Laudato Si’ Assisi, le suore francescane dell’Eucarestia, la Commissione Giustizia e pace e difesa del Creato dell’Ordine dei frati minori, la Commissione per l’Amazzonia dei frati cappuccini, l’Azione Cattolica diocesana, la Congregazione anglicana in Assisi, la Chiesa ortodossa romena di Perugia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo