This content is available in English

Commissione Ue: vertice mondiale sul clima a New York, “l’Europa arriva preparata. Azioni non parole”

Bruxelles: Miguel Arias Cañete, Maroš Šefčovič

(Bruxelles) L’Unione europea intende arrivare preparata al vertice sull’azione per il clima voluto dal segretario generale delle Nazioni Unite a New York il 23 settembre. Il presidente del Consiglio Ue, Donald Tusk, che parteciperà al summit, “porterà un messaggio fatto non di parole ma di programmi, come richiesto da Antonio Guterrez”, ha spiegato in conferenza stampa il commissario per il clima Miguel Arias Cañete stamane a Bruxelles. Infatti, oggi la Commissione ha adottato una comunicazione indirizzata al Parlamento e al Consiglio, che ribadisce i punti dell’impegno dell’Ue a favore dell’azione per il clima. È pronta la strategia dell’Ue che prevede di superare gli obiettivi dell’accordi di Parigi per il 2030 e rendere l’Europa neutrale in quanto a emissioni entro il 2050. Il 25% del bilancio Ue 2021-2027 sarà dedicato al clima e alla transizione, ha ricordato Maroš Šefčovič, commissario per l’unione energetica. “Siamo un leader globale per il clima e la nostra azione per il clima è un esempio eccezionale di risultati”, ha aggiunto Cañete. Oltre alle misure giuridicamente vincolanti per mantenere gli impegni assunti con Parigi, l’Europa orienta capitali e sta lavorando per una “piattaforma internazionale” per finanziare anche con capitale privato la transizione verso un’economia verde. L’Europa – secondo la Commissione – è leader anche in termini di sostegni alle politiche per il clima che distribuisce nel mondo (il 40% dei fondi globali sono Ue). “Abbiamo fatto un bel lavoro insieme in questi cinque anni”, ha detto Cañete soddisfatto rivolto a Šefčovič.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo