Papa in Africa: lascia il Madagascar, in volo verso Ciampino

Dopo aver celebrato la Messa in privato, questa mattina, Papa Francesco si è congedato dalla Nunziatura apostolica di Antananarivo (Madagascar). Quindi, dopo aver salutato il personale della residenza, i benefattori, gli amici della rappresentanza pontificia e una decina di donne anziane povere in rappresentanza delle persone assistite ogni venerdì dalla Nunziatura, si è trasferito in auto all’aeroporto di Antananarivo per la cerimonia di congedo dal Madagascar. Al suo arrivo alle 8.50 locali (7.50 ora di Roma), Francesco è stato accolto dal presidente della Repubblica del Madagascar, Andry Rajoelina, e dalla moglie all’ingresso del padiglione presidenziale, dove si sono intrattenuti brevemente a colloquio. Uscendo dal padiglione, il Papa ha salutato i vescovi malgasci e si è diretto verso l’aereo. Erano presenti circa 300 fedeli. Dopo aver attraversato la Guardia d’Onore, Papa Francesco è salito a bordo di un A340neo dell’Air Madagascar per rientrare in Italia. L’aereo con a bordo il Papa di ritorno dal viaggio apostolico in Mozambico, Madagascar e Maurizio è decollato alle 9.40 locali (8.40 ora di Roma). L’arrivo all’aeroporto di Roma-Ciampino è previsto per le ore 19.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo