This content is available in English

Commissione Ue: Ursula von der Leyen presenta la squadra. Gentiloni agli Affari economici

(Bruxelles) È “equilibrata geograficamente e dal punto di vista del genere” (13 donne e 14 uomini) la nuova commissione von der Leyen, che dovrà ottenere il voto del Parlamento europeo. Stamane in conferenza stampa la presidente eletta ha presentato gli incarichi affidati ai colleghi. Oltre agli 8 vicepresidenti, i compiti saranno così ripartiti: Johannes Hahn (Austria) si occuperà di Bilancio e amministrazione e riferirà direttamente alla presidente della Commissione Ursula von der Leyen. Didier Reynders (Belgio) sarà responsabile della Giustizia (compreso il tema dello Stato di diritto). Mariya Gabriel (Bulgaria), già nella commissione Juncker, passa però dal digitale a Innovazione e gioventù. Stella Kyriakides (Cipro) sarà commissario per la Salute; Kadri Simson (Estonia) all’Energia. Jutta Urpilainen (Finlandia) ha l’incarico per i Partenariati internazionali. Sylvie Goulard (Francia) sarà commissaria per il Mercato interno e sarà responsabile della nuova direzione generale dell’Industria, della Difesa e dello Spazio. László Trócsányi (Ungheria) sarà commissario per Vicinato e allargamento. Phil Hogan (Irlanda) da commissario per l’Agricoltura passa al Commercio. Paolo Gentiloni (Italia) commissario per l’Economia; Virginijus Sinkevičius (Lituania), che con i suoi 28 anni è il più giovane commissario, sarà responsabile per Ambiente e oceani. Nicolas Schmit (Lussemburgo) al Lavoro, Helena Dalli (Malta) commissaria per l’Uguaglianza; a Janusz Wojciechowski (Polonia) la responsabilità delle Politiche agricole. Elisa Ferreira (Portogallo) guiderà il portafoglio Coesione e riforme. Rovana Plumb (Romania) sarà responsabile dei Trasporti. Janez Lenarčič (Slovenia) commissario per la Gestione delle crisi. Ylva Johansson (Svezia) va agli Affari interni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo