Bene comune: Anla, nel fine settimana a Riccione Summer school su “Un nuovo umanesimo per una vita in pienezza”

“Un nuovo umanesimo per una vita in pienezza” è il tema della prima edizione della Summer School organizzata da Anla (Associazione nazionale lavoratori anziani d’azienda) in programma a Riccione, presso l’Hotel d’Este, nelle giornata di venerdì 13 e sabato 14 settembre.
Sarà un’occasione, spiega una nota, “per formarsi, informare e ragionare insieme sulla costruzione del bene comune, un impegno per costruire associazione e reti”. Tra i relatori con cui “provare a ragionare insieme” ci saranno l’economista Stefano Zamagni, presidente della Pontificia Accademia delle Scienze sociali, Paolo Venturi, docente di imprenditorialità sociale e innovazione all’Università di Bologna, Carla Collicelli, docente di sociologia del welfare, della salute e della famiglia, Cinzia di Stasio, ricercatrice dell’Istituto italiano della donazione, Ivo Lizzola, filosofo dell’Università di Bergamo.
La Summer school sarà guidata da Edoardo Patriarca, presidente nazionale di Anla, che spiega: “Per fare associazione occorre condividere idee e pensieri di prospettiva e capire su quali punti vogliamo impegnarci nel prossimo programma sociale”. Sul tema “Un nuovo umanesimo per una vita in pienezza”, scelto per le celebrazioni del settantesimo anno di fondazione di Anla che ricorre nel 2019 e per il convegno ospitato lo scorso maggio al Senato, Patriarca aggiunge: “Rilevo che negli ultimi confronti anche politici si è parlato di nuovo umanesimo, che è il nostro tema, quindi siamo davvero un’associazione che guarda in avanti e che indica temi poi ripresi da altri. Questo ci fa onore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo