Svizzera: al Festival del cinema anche una giuria ecumenica internazionale. In palio 20.000 franchi offerti da Chiese riformate e cattolica

Si è aperto ieri a Locarno la 72ª edizione del Festival del cinema (7-17 agosto 2019). Tra le giurie collaterali del Festival figura da più di 45 anni una giuria ecumenica promossa dalle organizzazioni per il cinema protestante “Interfilm” e cattolica “Signis”. La giuria ”ecumenica”, che sarà composta da due protestanti e due cattolici provenienti da diversi Paesi, “premierà il lungometraggio in concorso che avrà espresso meglio di altri la dimensione spirituale dell’esistenza, nonché valori quali la giustizia, la dignità umana, il rispetto per l’ambiente, la pace e la solidarietà”, spiega Voce Evangelica. Al vincitore andranno 20.000 franchi svizzeri per la distribuzione del film offerti dalle Chiese riformate e dalla Chiesa cattolica della Svizzera.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori