Legalità: Monreale, incontro dell’arcivescovo Pennisi con i giovani universitari sul beato Puglisi e sul giudice Livatino

È stato incentrato sulla figura del giudice Rosario Livatino e del beato Pino Puglisi l’incontro tra l’arcivescovo di Monreale, mons. Michele Pennisi, e un gruppo di giovani universitari. A organizzare l’iniziativa, dal titolo “Corruzione e legalità”,  l’Ufficio diocesano di Pastorale scolastica e universitaria dell’arcidiocesi. Fra gli argomenti trattati nel corso della conferenza, “la coerenza della vita, il martirio non cercato ma messo nel conto da padre Puglisi, la vita vissuta sotto lo sguardo di Dio”. L’arcivescovo Pennisi si è soffermato a discutere sul beato Puglisi che conosceva personalmente, mentre don Giuseppe Livatino si è soffermato a parlare del giudice Livatino del quale è postulatore della causa di beatificazione. L’arcivescovo ha ricordato ancora una volta l’anatema lanciato da Giovanni Paolo II, durante una sua visita in Sicilia, nella valle dei Templi, ai mafiosi affinché si convertissero e anche i numerosi appelli di Papa Francesco. Mons. Pennisi, infine, ha esortato i giovani a fare il possibile per rimanere in Sicilia e a questo proposito questa sera parteciperà a una manifestazione silenziosa che si terrà a Terrasini dal Titolo “Le Valigie di Cartone”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori