Migranti: Lifeline, “salvate un centinaio di persone a 31 miglia al largo della costa libica”. Ora sono sulla nave Eleonore

“Il nostro capitano Claus-Peter Reisch e il suo equipaggio sono stati in grado di salvare oggi circa 100 persone dall’emergenza al largo della costa libica”. Così l’Ong tedesca Lifeline in un tweet attraverso il quale denuncia che “una motovedetta della cosiddetta Guardia costiera libica si è avvicinata a tutta velocità” alla nave Eleonore sulla quale venivano trasferiti i migranti che si trovavano prima a bordo di un gommone che si stava sgonfiando mettendo in pericolo di vita le persone. La motovedetta avvicinatasi fino a 50 metri “ha minacciato l’equipaggio”. “Le persone salvate avevano molta paura di dover tornare in Libia”, spiega una nota dell’Ong e solo la risolutezza del capitano Reisch ha fatto desistere le milizie che si sono poi allontanate. Il capitano della Eleonore, che batte bandiera tedesca, “chiede al governo federale di individuare un porto sicuro” per consentire lo sbarco dei migranti salvati.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori