Crisi di governo: Mattarella, “decisioni in tempi brevi, nuove consultazioni da martedì prossimo”

(Foto: Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

“La crisi di governo si è aperta con una rottura polemica del rapporto tra i due partiti che componevano la maggioranza parlamentare. La crisi va risolta all’insegna di decisioni chiare e in tempi brevi”. Lo ha detto stasera il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al termine della giornata di consultazioni. “Sono possibili solo governi che ottengono la fiducia del Parlamento su un programma per governare il Paese. Altrimenti la strada da percorrere è quella di nuove elezioni – ha indicato il capo dello Stato -. Si tratta di una decisione da non assumere alla leggera dopo poco piu di un anno di vita della legislatura, ma necessaria se il Parlamento non sia in condizione di esprimere una maggioranza di Governo”. Nel corso delle consultazioni di oggi Mattarella dichiara che gli è stato comunicato da alcuni partiti che “sono state avviate iniziative per un’intesa in Parlamento per un nuovo governo e mi è stata avanzata la richiesta di avere il tempo di sviluppare questo confronto”. “Anche da parte di altre forze politiche è stata espressa la possibilità di ulteriori verifiche”. Infine, l’annuncio della volontà del capo dello Stato di “richiedere decisioni sollecite”. “Svolgerò nuove consultazioni che inizieranno nella giornata di martedì prossimo per trarre conclusioni e assumere le decisioni necessarie”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia