Cile: investigazione previa per abusi che sarebbero stati commessi oltre 50 anni fa nei confronti di mons. Piñera Carvallo, il vescovo più anziano del mondo

La Nunziatura apostolica in Cile ha comunicato ieri nel pomeriggio (ora locale) che “la Santa Sede ha disposto la realizzazione di un’investigazione previa per verificare se è verosimile la denuncia di un presunto abuso su un minore d’età, che sarebbe stato commesso più di cinquant’anni fa da mons. Bernardino Piñera Carvallo, arcivescovo emerito di La Serena”. La nota precisa che “si è in contatto con la persona che ha presentato la denuncia e, al tempo stesso, si sta agendo nel rispetto del principio della presunzione d’innocenza”. Mons. Piñera Carvallo è il più anziano vescovo ancora vivente: il prossimo 22 settembre compirà 104 anni. Il suo successore come arcivescovo di La Serena, Francisco José Cox Huneeus, è stato dimesso lo scorso anno da Papa Francesco dallo stato clericale, per abusi su minori.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa