Cultura: al via il Sarajevo Film Festival. Commissione Ue, “arte e cultura possono promuovere dialogo e tolleranza”

Prende il via oggi la 25ª edizione del Sarajevo Film Festival, cofinanziato dall’Ue: la sede della rassegna è la città di Sarajevo, in Bosnia-Erzegovina. Una manifestazione che riunisce 100mila spettatori e porta in città numerosi attori e registi per celebrare il cinema regionale, europeo e internazionale al più grande festival cinematografico della regione balcanica. L’Unione europea sostiene la scena cinematografica dei Balcani occidentali attraverso il suo programma Media Europa creativa. Finora, il programma ha mobilitato 4,2 milioni di euro per la produzione e la distribuzione di film dall’Europa nei Balcani occidentali e viceversa. Degli oltre 30 progetti cinematografici realizzati con Creative Europe, alcuni hanno vinto premi e riconoscimenti di fama internazionale, raggiungendo il pubblico di tutto il mondo. “Il sostegno dell’Ue alla cultura – afferma una nota della Commissione Ue – mira a promuovere la qualità artistica, la diversità e gli scambi culturali, ma riconosce anche l’impatto positivo della cultura sulla crescita economica e sulla creazione di posti di lavoro. Poiché la maggior parte dei film oggi è coprodotta tra Paesi diversi, l’industria cinematografica contribuisce anche ad approfondire la cooperazione regionale ed europea. Il festival cinematografico di Sarajevo di questa settimana sarà di nuovo una potente dimostrazione di come l’arte e la cultura possano promuovere il dialogo e la tolleranza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori