Sant’Anna di Stazzema: Casellati, “episodio terribile. Pace, libertà e democrazia non vengano mai più messi in discussione”

(Foto: Senato della Repubblica)

“L’eccidio di Sant’Anna di Stazzema, di cui ricorre oggi il 75° anniversario, ci ricorda con estrema crudezza l’orrore della guerra e i crimini commessi in Italia dal nazifascismo. Un episodio terribile della nostra storia che non deve mai cadere nell’oblio, proprio affinché continui a fare da monito per le generazioni presenti e future”. Lo afferma il presidente del Senato della Repubblica, Maria Elisabetta Alberti Casellati, in occasione del 75° anniversario dell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema.
“Il ripudio della guerra, della violenza e della sopraffazione costituisce una delle architravi su cui è stata edificata la nostra Repubblica”, ricorda la seconda carica dello Stato, secondo cui “abbiamo il dovere di fare sì che valori come pace, libertà e democrazia non vengano mai più messi in discussione”. “Lo dobbiamo – ha concluso Casellati – non solo a chi verrà dopo di noi, ma anche a chi in passato, nella lotta per costruire un mondo migliore, ha dovuto sacrificare la propria vita”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori