Giornata internazionale della gioventù: Commissione Ue, costruire pace e società coese in cui i giovani possano prosperare

La Commissione europea “si unisce alla celebrazione della Giornata internazionale della gioventù di quest’anno”, il cui tema è “Trasformare l’educazione”, “mettendo in evidenza gli sforzi per rendere l’istruzione più inclusiva e accessibile a tutti i giovani”. Il commissario per la cooperazione e lo sviluppo internazionale, Neven Mimica, il commissario per l’occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità dei lavoratori, Marianne Thyssen, il commissario per l’istruzione, la cultura, la gioventù e lo sport, Tibor Navracsics e il commissario per l’economia e la società digitali, Mariya Gabriel, hanno dichiarato: “Oggi celebriamo la Giornata internazionale della gioventù. Questa è un’occasione importante per riflettere sul fatto che troppi giovani vivono in zone di guerra, non vanno a scuola e sono colpiti da povertà, esclusione sociale, cattiva assistenza sanitaria, disuguaglianza di genere e impatti dei cambiamenti climatici”. “Fornire soluzioni efficaci a queste sfide, raggiungere una pace sostenibile e costruire società coese e resilienti in cui i giovani possano prosperare, sono priorità per l’Unione europea”. A tal fine, l’Ue è impegnata – dichiarano i commissari – ad attuare l’agenda delle Nazioni Unite per il 2030 e i suoi 17 obiettivi di sviluppo sostenibile attraverso le sue politiche.
“In collaborazione con gli Stati membri e molte altre parti interessate, l’Ue sta dando potere a milioni di giovani, all’interno e all’esterno dell’Unione. Erasmus+ ha riunito i giovani, consentendo loro di apprendere e impegnarsi nella società, nonché di promuovere l’eccellenza e l’innovazione negli istituti di istruzione. Due nuove iniziative lanciate da questa Commissione hanno aperto nuove opportunità: DiscoverEu consente ai giovani di viaggiare ed esplorare il ricco patrimonio culturale europeo, mentre il Corpo europeo di solidarietà offre loro la possibilità di fare volontariato e lavorare in progetti a sostegno delle comunità e delle persone in Europa. Lo Spazio europeo dell’istruzione che stiamo costruendo aumenterà ulteriormente l’eccellenza e l’inclusione, a beneficio dei giovani europei di ogni provenienza e rafforzando il senso di un’identità europea condivisa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori