Diocesi: Venezia, nell’isola di Torcello la solennità dell’Assunta. Pontificale presieduto dal card. Piacenza. Poi città in festa per san Rocco

“L’isola veneziana di Torcello si appresta a vivere la festa dell’Assunta nella giornata di giovedì 15 agosto, cuore dell’estate, in particolare nella millenaria basilica intitolata appunto a S. Maria Assunta”. Nel primo pomeriggio – spiega una nota della curia di Venezia – saranno proposti itinerari culturali tra Museo di Torcello e Basilica, in collaborazione tra San Servolo servizi metropolitani e Patriarcato di Venezia (per informazioni e iscrizioni contattare: torcello.eventi@cittametropolitana.ve.it ). Alle ore 16.15 l’appuntamento è fissato nella chiesa per ammirare il mosaico del “Giudizio universale” appena restaurato; interverranno nella circostanza il maestro mosaicista Giovanni Cucco, il direttore dei lavori Paolo Tocchi e lo storico dell’arte Devis Valenti per la Soprintendenza di Venezia. A seguire il concerto dell’Assunta curato da “L’Offerta musicale di Venezia”, diretta dal maestro Riccardo Parravicini; il concerto sarà intervallato dalla lettura di brani letterari mariani e interventi da parte dell’attrice Claudia Koll. Alle ore 18, sempre nella basilica torcellana, sarà celebrata la messa dell’Assunta che sarà presieduta dal cardinale Mauro Piacenza, penitenziere maggiore presso il Tribunale della penitenzieria apostolica; la liturgia sarà animata dalla corale “San Michele” di Quarto D’Altino diretta da Michele Mazzon.
Si svolgerà invece venerdì 16 agosto l’annuale festa di san Rocco “che, a Venezia, è particolarmente sentita e promossa dall’omonima Scuola grande e Arciconfraternita”. Il momento culminante della festa è fissato nel pomeriggio alle ore 17.30, nella chiesa intitolata a san Rocco, con la messa presieduta dal cardinale Mauro Piacenza; al termine della celebrazione è prevista la consegna del “Premio S. Rocco 2019”. Alle ore 20.30 nella Scuola grande si terrà un concerto con musiche di Antonio Vivaldi eseguito da “Ensemble Iris” e Camerata Accademica”. Il corpo di san Rocco – compatrono di Venezia, “santo pellegrino, vicino alle sofferenze dei poveri e dei più indifesi ad iniziare dai malati di peste” – è custodito sin dal 1490 nell’omonima chiesa che, sempre nel giorno della festa (16 agosto), prevede delle celebrazioni eucaristiche anche alle ore 10.00 e 11.00.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori