This content is available in English

Eurostat: pubblicato “People on the move”, brochure digitale con numeri e dati sulla mobilità in Europa

(Bruxelles) Eurostat, l’ufficio di statistica dell’Ue, pubblica oggi “People on the move”, una brochure digitale con le statistiche sulla mobilità delle persone in Europa legata a motivi di migrazione, istruzione, lavoro o turismo. Divisa in quattro capitoli, la brochure racconta cittadini e abitanti del “melting pot europeo”, con dati su immigrazione ed emigrazione. Si legge, ad esempio che su “512 milioni di persone che vivevano nell’Ue nel 2018, il 7,8% aveva una nazionalità diversa dal proprio Paese di residenza: il 3,4% aveva la cittadinanza di un altro Stato membro dell’Ue e il 4,4% di uno Stato non membro dell’Ue”. In Lussemburgo, il 41% della popolazione appartiene a un altro Stato membro dell’Ue, seguito dal 13% di Cipro e dal 9% dell’Irlanda. Mentre invece le percentuali più alte di cittadini extra Ue si sono registrate in Estonia e Lettonia (entrambe al 14%). In Italia, i cittadini Ue erano il 2,6%, i non Ue il 5,9%. La pubblicazione dedica poi un capitolo alla mobilità (per motivi di studio e di lavoro) e uno ai mezzi di trasporto utilizzati: l’83% dei chilometri percorsi dagli europei è stato fatto con l’auto. Il capitolo contiene anche dati sui voli aerei, le tratte più percorse e gli aeroporti più frequentati (Heathrow con i suoi 78 milioni di passeggeri è in testa). L’ultimo capitolo riguarda invece il turismo e in generale gli spostamenti non dovuti a motivi professionali che hanno riguardato, nel 2017, il 62% degli europei.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo