Migranti: Alarm phone, naufragio al largo della Tunisia “80 dispersi e 5 sopravvissuti. Uno è poi morto in ospedale”

Un nuovo naufragio al largo delle coste tunisine, nella zona di Zarzis, con 80 dispersi e solo 5 persone sopravvissute: lo comunica la Ong Alarm Phone, citando fonti della Mezzaluna rossa. Uno dei sopravvissuti, portato nella città di Zarzis dalla Marina tunisina, è appena morto in ospedale. “Siamo sconvolti da queste continue stragi in mare – afferma Alarm phone -. Auguriamo forza alle famiglie e amici che hanno perso i loro cari”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo