Gerusalemme Est: Terre des Hommes, “diritto a istruzione negato a minori palestinesi nelle prigioni israeliani”

(Foto: Terre des Hommes)

I minori di Gerusalemme Est costituiscono il 17% di tutti i palestinesi arrestati in un anno, anche se la popolazione di questa parte della città è solo il 6% di tutti i palestinesi che vivono nei Territori Occupati. Questo dato dimostra come Gerusalemme Est sia un’area dove, soprattutto per bambini e bambine, diventa sempre più difficile crescere serenamente, a causa delle continue restrizioni poste ai suoi abitanti palestinesi dal governo israeliano. A questi minori arrestati, che hanno anche 12 anni, una volta in carcere o ai domiciliari viene spesso negato il diritto all’istruzione, in aperta violazione del diritto internazionale e delle stesse leggi israeliane. Terre des Hommes, assieme all’associazione palestinese Addameer, ha messo a punto un dossier con le testimonianze di minori arrestati, nell’ambito di un progetto di educazione inclusiva per i bambini di Gerusalemme Est che ha coinvolto anche i minori agli arresti domiciliari, portando così alla luce una situazione d’inadempienza continua da parte dei Servizi penitenziari israeliani degli obblighi internazionali al diritto all’educazione dei minori.
“I minori palestinesi detenuti subiscono violazioni del loro diritto all’istruzione imposti dalle forze d’occupazione israeliane in varie forme – dichiara Ilaria Masieri, responsabile dei progetti in Palestina di Terre des Hommes Italia -. La ‘de-educazione’ dei minori palestinesi è una politica deliberata e fa parte di una strategia più ampia mirata a creare a Gerusalemme Est un ambiente coercitivo, per arrivare al completo trasferimento dei Palestinesi dalla città. Noi chiediamo alle autorità israeliane di rispettare gli obblighi presi internazionalmente riguardo al diritto all’istruzione dei minori palestinesi detenuti. Inoltre, chiediamo alla comunità internazionale di assumersi le proprie responsabilità e di fare pressione sulle forze di occupazione israeliane perché rispettino gli obblighi presi, in accordo con il diritto internazionale e con la Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”.
Durante il progetto, l’associazione Addameer ha dato supporto legale a 72 minori detenuti, tra i 103 identificati.
Il progetto “Valorizzare le diversità: programma di educazione inclusiva per i bambini/e di Gerusalemme Est” realizzato da Terre des Hommes vuole contribuire al miglioramento dei servizi educativi esistenti e sostenere lo sviluppo complessivo di un sistema educativo inclusivo di alta qualità nelle scuole di Gerusalemme Est, attraverso l’identificazione e il sostegno di bambini e bambine con bisogni educativi speciali in 10 scuole pubbliche amministrate dal Ministero dell’Istruzione palestinese.
Realizzato con fondi della Commissione europea e della Uefa Foundation for Children, questo progetto triennale è condotto in partenariato con la Al Quds University di Gerusalemme in stretta collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Autorità palestinese e in particolare con il Direttorato di Gerusalemme.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo