Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Milano, in manette 11 falsi poliziotti. Pozzuoli, annegato un bimbo durante un matrimonio. Nord Corea, lanciati due vettori a corto raggio

Cronaca: Milano, arrestati 11 falsi poliziotti
Sgominata una banda di rapinatori che si fingevano poliziotti. Gli agenti della Polizia di Milano hanno eseguito fin dalle prime ore di questa mattina un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di undici persone, di cui cinque in carcere e sei ai domiciliari. La prima rapina è avvenuta al Gratosoglio quando sono stati rapinati due cittadini stranieri che transitavano in macchina e ai quali sono stati portati via 10.000 euro.

Cronaca: Pozzuoli, annegato un bambino in piscina durante un matrimonio

Un bimbo di quattro anni della provincia di Caserta è morto annegato, a Pozzuoli, nella notte. È successo in una piscina annessa a un ristorante, dove erano in corso i festeggiamenti per un matrimonio. Secondo una prima ricostruzione, il piccolo si è allontanato e si è tuffato nella piscina, annegando. Nonostante i soccorsi e la corsa all’ospedale “Santa Maria delle Grazie”, per il piccolo non c’è stato nulla da fare.

Decreto Sicurezza bis: sì della Camera alla fiducia

La Camera ha approvato, ieri sera, la fiducia posta dal governo sul decreto Sicurezza bis con 325 voti favorevoli, 248 contrari e 4 astensioni. Il via libera finale al provvedimento è atteso per oggi o al massimo per domani. Poi passerà al Senato per essere convertito in legge.

Cronaca: morto l’altro bambino vittima dell’incidente sulla Palermo-Mazara del Vallo

È morto a Palermo, dove era ricoverato dal 12 luglio, il piccolo Antonino Provenzano, 9 anni, che aveva perso il fratello di 13, Francesco, nell’incidente che si è verificato il 12 luglio scorso sull’A29, nei pressi di Alcamo (Trapani). Il padre, Fabio Provenzano, 34 anni, che era alla guida e che pochi istanti prima dello schianto aveva postato un video su Facebook, è ricoverato in coma e ieri le analisi del sangue hanno confermato la positività alla cocaina.

Corea del Nord: lanciati due vettori a corto raggio. Seul: “è minaccia militare”

La Corea del Nord ha lanciato due vettori a corto raggio da Wonsan, città costiera a est di Pyongyang. I vettori avrebbero viaggiato per oltre 430 chilometri e sono finiti nel Mar del Giappone. La notizia è stata diffusa dalle autorità sud coreane, che assieme alle forze armate americane stanno analizzando la traiettoria di volo e i dati per determinare di quale tipo di vettori si tratti. Il ministero della Difesa della Corea del Sud, secondo quanto riporta la Cnn online, ha considerato i due vettori un “nuovo tipo di missili a corto raggio” e rappresentano una “minaccia militare” che rischia di minare il processo di pace nella penisola coreana.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano