Lasalliani: 14 liceali negli Usa a servizio dei poveri e dei più piccoli

Quattordici ragazzi – 8 ragazze e 6 ragazzi, dai 14 ai 17 anni – dell’Istituto De Merode di Roma (Fratelli dell scuole cristiane-Lasalliani) sono rientrati da un viaggio negli Usa. Dopo un periodo di permanenza a New York e di servizio ai poveri – tutte le mattine – i giovani si sono dedicati anche a visite culturali. Quindi, tappa a Philadelphia al convegno dei giovani lasalliani del distretto Dena (Usa, Canada, Jamaica). “Abbiamo portato dieci bambini di una casa protetta a vedere il musical Aladdin, pagando loro i biglietti con la raccolta promossa a Roma con la giornata del cuore al De Merode a maggio”, spiega la docente Miriam Rondinella. Diversi i momenti di incontro, servizio, accoglienza dell’altro: “Abbiamo partecipato alle attività del doposcuola e organizzato microlezioni di inglese sulle differenze tra Italia e Usa, giocato molto e proposto una lezione di cucina italiana, preparando con loro il pranzo per 30 persone: pasta al ragù, polpette e crepes per tutti”. Diverse le voci dei ragazzi che raccontano di “un’esperienza incredibile, resa tale dai miei amici che si sono trasformati mano a mano in compagni di vita”, come Livia, e che spiegano come “il volontariato rende felici ed educa al servizio”, come Francesca. “Ho avuto la possibilità di conoscere davvero persone che vedevo tutti i giorni a scuola e imparato a comprendere meglio me stesso”, scrive Rodrigo, 15 anni. Soddisfazione per l’esperienza è espressa anche dai docenti: “Quello che rende lasalliano il nostro viaggio, oltre il servizio, è la scoperta di come fede, servizio e fraternità siano legati e si possano vivere insieme”, spiega Andrea Sicignano, docente del De Merode e referente della proposta.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano