This content is available in English

Hong Kong: vescovi su aggressione in stazione, “condanniamo ogni forma di violenza e speriamo in arresto aggressori”

“Siamo profondamente rattristati dallo scoppio di violenti assalti ai nostri cittadini presso la stazione ferroviaria di Yuen Long. Condanniamo le violenze di qualsiasi natura e mezzi, e speriamo fermamente che gli aggressori siano arrestati e consegnati alla giustizia. Preghiamo inoltre per la pronta guarigione dei feriti”. È quanto si legge in una dichiarazione appena diffusa dalla diocesi cattolica di Hong Kong a seguito dell’aggressione da parte di un gruppo di uomini armati di manganelli e con il volto coperto in una stazione ferroviaria a Hong Kong nel distretto di Yuen Long, vicino al confine con la Cina. Il bilancio è di almeno 45 feriti tra i passeggeri nei treni o sulle banchine, di cui sei in condizioni critiche. L’aggressione è avvenuta dopo la nuova protesta antigovernativa e pro-democrazia nel centro di Hong Kong, dispersa dagli agenti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo