Fratel Biagio Conte: Milano, l’arcivescovo Delpini “benedice” il suo cammino verso le istituzioni europee

Il missionario laico Biagio Conte, in cammino verso le sedi delle istutuzioni europee, ha raggiunto Milano, dove ha incontrato ieri l’arcivescovo, mons. Mario Delpini, al termine della messa con i fedeli maroniti nella chiesa di Santa Maria della Sanità. Con lui fratel Biagio ha parlato di diritti umani e di umanesimo, ma anche di come sente il bisogno di vivere l’esperienza di emigrante italiano che diventa immigrato nei paesi stranieri. “Sarò anch’io un immigrato, – ha detto fratel Biagio all’arcivescovo -, uno straniero in terra straniera così finalmente potrò condividere ed essere solidale con i tanti fratelli e sorelle emigranti italiani e con i tantissimi fratelli e sorelle immigrati di tutto il mondo. Non accetto le ingiustizie e la divisione dei popoli, l’intolleranza e le discriminazioni. Ma spero in un mondo migliore affinché ognuno di noi possa contribuire a essere costruttore di vera giustizia e di vera pace”. L’arcivescovo ha ascoltato e benedetto il missionario palermitano e gli ha detto che nei mesi scorsi era stato in visita alla Missione Speranza e Carità, da lui fondata a Palermo. Fratel Biagio, che ospita nel capoluogo siciliano 1.100 persone in gratuità, era partito da Palermo a bordo di una nave che lo ha condotto a Genova, dove ha cominciato il cammino a piedi. Ieri, dopo 11 giorni, ha raggiunto Milano e da oggi ripartirà sempre a piedi in direzione del Parlamento Europeo. Nella mattinata di oggi, Biagio Conte si recherà al Comune di Milano dove spera di incontrare il sindaco.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo