Germania: vescovi e laici tedeschi preparano il cammino sinodale. Conferenza di presentazione il 5 luglio a Bonn

Venerdì prossimo, 5 luglio, si riuniranno a Bonn, in conferenza congiunta, membri della Conferenza episcopale tedesca (Dbk) e del Comitato centrale dei cattolici tedeschi (Zdk). La riunione è una tappa nella realizzazione delle deliberazioni pianificate dalla Chiesa tedesca e che hanno portato ad esprimere a Papa Francesco la volontà di aprire una via sinodale. In merito, il Papa ha inviato in questi giorni una lettera al “popolo pellegrino di Dio in Germania”: “Siamo tutti consapevoli di vivere non solo un’epoca di cambiamento, ma anche un cambiamento d’epoca che solleva questioni nuove e vecchie, di fronte alle quali un dibattito è giustificato e necessario”, ha scritto il Papa all’inizio della lettera, chiarendo la sua conoscenza della situazione della Chiesa tedesca e proponendo il suo appoggio, anche attraverso le riflessioni sui vari temi che sono elemento di criticità. La lettera è il contributo di Papa Francesco al cammino sinodale che la Dbk ha deciso di attuare al termine della assemblea plenaria primaverile dello scorso marzo. In comunione con la grande associazione di rappresentanza dei cattolici tedeschi, la Zdk, e con la collaborazione di numerosi esperti e accademici esterni, la Chiesa tedesca affronterà nel cammino sinodale un ampio ventaglio di temi.
A partire dallo studio sugli abusi sessuali nella Chiesa, passando per la secolarizzazione della società e l’invecchiamento del clero, per arrivare a temi come la dottrina sessuale cattolica e l’uso del denaro: tutti i temi saranno affrontati e presentati in una conferenza stampa a margine della conferenza congiunta, alla quale parteciperanno il presidente della Dbk, il card. Reinhard Marx, e il presidente della Zdk, Thomas Sternberg: verranno discussi i tempi e i preparativi per la “via sinodale” e quale sarà l’approccio delle diocesi e delle istituzioni ecclesiali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa