Vacanze: mons. Soricelli (Amalfi), “il nostro territorio diventi luogo di accoglienza e di amore per gli ospiti”

“È tempo di godere il meritato riposo fisico e spirituale, lontano dallo stress e dalla routine giornaliera”. Lo scrive, in un messaggio ai turisti, mons. Orazio Soricelli, arcivescovo di Amalfi-Cava de’ Tirreni, dando il “benvenuto” nella “nostra meravigliosa, terra benedetta dal Signore” e augurando “un sereno e piacevole soggiorno”.
“La ‘Divina Costiera’ e la fertile ‘Valle Metelliana’ – osserva il presule – offrono una vacanza indimenticabile in un connubio di arte, storia, cultura, natura e tradizioni. Le celebrazioni liturgiche, le feste religiose, le visite ai monasteri e alle opere d’arte delle nostre antiche chiese e musei, siano per voi momenti privilegiati di riflessione e di crescita spirituale, umana e culturale”.
L’arcivescovo evidenzia: “La nostra comunità cristiana auspica che il territorio diventi luogo di accoglienza e di amore per voi ospiti, dove la ‘Pulchritudo’ sappia stupirvi e farvi scoprire la strada verso il Divino assaporando il vero senso della vita. A tutti voi, un sincero augurio affinché, ognuno, nel riposo estivo, possa godere di momenti preziosi per se stesso e per la famiglia, ritrovando la speranza nel domani e soprattutto possa riscoprire il Cristo, via della verità e dell’amore”.
Nell’augurare ai turisti “ancora un ottimo periodo di tranquillità e gioia” nell’arcidiocesi, mons. Soricelli saluta anche “chi lavora nel settore turistico”, assicurando loro la sua “fraterna preghiera” e benedicendo tutti “con grande amicizia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori