Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Ue-Italia: Von der Leyen, “cambiare Dublino”. Afghanistan, bomba all’università: 4 morti

Governo: scontro Di Maio-Salvini. Il silenzio del premier Conte. Atteso un chiarimento politico

“Vado avanti tranquillo, ma se ci sono dei sì: sto in un governo che dice sì su autonomia, riforma della giustizia; se devo sentire no tutti i giorni non sto al governo per scaldare la poltrona”. Matteo Salvini, vicepremier, spiega in tv che non intende arrivare a una crisi di governo, ma allo stesso tempo ribadisce i problemi di convivenza con il partner di governo, il M5Stelle. “Io stimo e rispetto Luigi di Maio, ritengo che alcuni ministri dei M5S non sono all’altezza. Lui è persona seria onesta e preparata”. “Confesso – aggiunge – che essere attaccati dalle opposizioni ci sta, che ci siano attacchi frequenti anche da parte degli alleati M5S è un po’ più strano”. Le posizioni tra i partiti di governo appaiono distanti: dalle elezioni europee, che hanno ribaltato le posizioni di forza tra Lega e pentastellati, gli scontri si sono infittiti, fino al voto a favore della candidata alla presidenza della Commissione Ue: i Cinquestelle l’hanno sostenuto, i leghisti bocciata a Strasburgo. L’altro vicepremier, Luigi Di Maio (M5S), dal canto suo afferma: “Noi abbiamo voglia di continuare. Se la Lega vuole tornare al voto, lo può dire chiaramente, ma se ne assume la responsabilità. Se cade questo governo, il rischio è che torni l’asse Pd-Forza Italia. Il M5S non lascia il Paese in mano alla gente che l’ha distrutto. Per me questo è il solo governo possibile, che può fare le cose per gli italiani. Se non c’è questo governo, si torna al voto”. La giornata di oggi potrebbe portare dei chiarimenti; attesa anche una eventuale presa di posizione del premier Giuseppe Conte.

Italia: all’asta il patrimonio pubblico. Saranno ceduti 420 immobili fra cui ex caserme ed ex conventi

Al via il piano di maxi dismissioni del Demanio. Pubblicati tre bandi nazionali per la vendita di 93 immobili “importanti e di pregio per un valore complessivo di 145 milioni di euro a base d’asta” spiega l’Agenzia del Demanio in una nota. Tra le opportunità di investimento, alcune ex caserme in Friuli Venezia Giulia e a Venezia; un ex convento con sale affrescate in Piemonte; una villa vista mare in Liguria; appartamenti e un loft sui Navigli a Milano; palazzi storici a Piacenza e Bologna, una villa antica nelle campagne di Firenze e locali commerciali a Piazza del Campo a Siena. I tre bandi di gara – specifica l’Ansa – rientrano nel piano di cessione dei 420 beni, tra immobili e terreni, inseriti nella lista allegata al decreto del ministero dell’Economia e delle finanze che definisce il perimetro e le modalità di azione del piano straordinario di dismissione degli immobili pubblici, previsto dalla Legge di bilancio 2019.

Torino: chiarimenti all’interno della maggioranza, Appendino soddisfatta. Schellino vicesindaco

“È stato un confronto sereno, si è ricostituito un clima di dialogo”. Così la sindaca di Torino, Chiara Appendino, al termine del confronto con la maggioranza pentastellata che amministra il capoluogo dopo le tensioni dei giorni scorsi. “Ci lasciamo alle spalle quello che è accaduto – aggiunge la prima cittadina – abbiamo fatto passi avanti importanti. Lunedì riprendiamo”. Nel corso della riunione di ieri, la sindaca e i consiglieri grillini hanno anche condiviso il nome del nuovo vicesindaco. Sarà Sonia Schellino, 53 anni, attuale assessora alle Politiche sociali. “La ringrazio per avere accettato e per quello che farà”, aggiunge la prima cittadina, annunciando che sarà condiviso anche il nome del nuovo assessore all’Urbanistica al posto di Guido Montanari, sollevato dall’incarico dopo i contrasti sul Salone dell’Auto.

Ue-Italia: Von der Leyen (Commissione), “cambiare Dublino”. Conti pubblici, Italia monitorata

“Ciò che l’Italia vuole è una riforma del sistema disfunzionale di Dublino. E devo ammettere che mi chiedo come possa essere stato firmato un accordo così sbagliato. Posso comprendere che i Paesi del confine esterno non vogliano essere lasciati soli nella gestione della sfida migratoria. Meritano la nostra solidarietà”. Così Ursula von der Leyen in un’intervista a un gruppo di quotidiani internazionali, rilanciata da AdnKronos, risponde a una domanda sull’atteggiamento del ministro dell’Interno italiano Matteo Salvini in tema di immigrazione. Poi aggiunge sui conti pubblici: “La Commissione che presiederò monitorerà molto da vicino la situazione in Italia” con l’obiettivo di “riuscire a investire per stimolare la crescita senza contravvenire alle regole esistenti”. Ricordando la flessibilità concessa dal 2015 al Paese, von der Leyen assicura: “Cercherò sempre un approccio aperto e costruttivo con l’Italia”.

Afghanistan: Kabul, attentato terroristico all’università. Almeno 4 morti, numerosi feriti

Una esplosione ha colpito a Kabul alcuni studenti in fila per un esame: forze di polizia e sanitarie stanno intervenendo sul posto: almeno 4 morti e una decina di feriti. Lo riferisce l’emittente afghana Tolo news citando il portavoce del ministero della Salute. Testimoni oculari riferiscono che due veicoli hanno preso fuoco dopo che era stata udita l’esplosione vicino agli studenti in coda. Il fatto di mattina presto all’Università di Kabul, situata nel distretto 3 della città.

Marocco: condanne a morte per l’uccisione, lo scorso dicembre, di due turiste scandinave

Condannati a morte tre uomini per l’uccisione in Marocco delle due turiste scandinave, Louisa Vesterager Jespersen, danese di 24 anni, e Maren Ureland, norvegese di 28, avvenuta nel dicembre scorso. La pena sarà probabilmente commutata in ergastolo perché da oltre 20 anni il Marocco non esegue pene capitali. Altre 21 persone sono state condannate a vario titolo per lo stesso reato. Ergastolo anche per l’autista che si è allontanato al momento dell’omicidio. Abdessamad Ejjoud è stato considerato il cervello della cellula terrorista, autore materiale del delitto di una delle due ragazze. Younes Ouaziyad ha invece ammesso di aver ucciso l’altra studentessa, e Rachid Afatti, anche lui condannato alla pena di morte, ha filmato la scena. Abderrahim Khayali, il quarto uomo, l’autista che si è allontanato al momento del delitto, ha avuto l’ergastolo. Le due ragazze, da sole e senza l’accompagnamento di una guida, stavano tentando la scalata al monte Toubkal, a 70 chilometri da Marrakech. Raggiunte nella notte, al bivacco di fortuna, da quattro uomini componenti di una cellula jihadista, furono uccise e decapitate. I loro corpi sono stati trovati la mattina seguente, da un pastore, a poca distanza dalla tenda.

Venezuela: Oslo, proseguono tra molte difficoltà i negoziati favoriti dal governo norvegese

Il governo della Norvegia ha diffuso ieri sera un comunicato in cui sostiene che “i rappresentanti dei principali attori politici del Venezuela continuano i negoziati iniziati ad Oslo nel quadro di un tavolo che lavora in modo continuo e veloce” nell’isola caraibica di Barbados. “Accentuiamo la necessità – dice il documento firmato dal ministro degli Esteri Ine Eriksen Soreide – che le parti adottino la massima prudenza nei loro commenti e dichiarazioni rispetto al processo, d’accordo con le linee guida stabilite”. Questo perché, si aggiunge, “per il bene dei negoziati è necessario che le parti abbiano lo spazio necessario per avanzare in un ambiente costruttivo e che la confidenzialità del processo sia rispettata da tutti”. “Ho la speranza – conclude Soreide – che le parti progrediscano nella ricerca di soluzioni sostenibili per tutti i venezuelani e le venezuelane”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori