Diocesi: Termoli, benedetti gli affreschi nell’eremo Stella Maris dal vescovo De Luca

Si è rinnovata una giornata speciale dedicata al “Perdono dell’Eremo” nell’eremo diocesano “Lavra Stella Maris”, in contrada Solagne Grandi a Guglionesi. Dopo le confessioni, la concelebrazione eucaristica presieduta dal vescovo di Termoli-Larino, mons. Gianfranco De Luca. Alla messa è seguita la benedizione degli affreschi realizzati da fratel Giuseppe Di Lena e la benedizione della prima pietra del campanile. In questa occasione è stato possibile lucrare dell’indulgenza plenaria così come previsto da un apposito decreto emesso dalla Penitenzieria apostolica. Fratel Giuseppe Di Lena, monaco eremita diocesano, ha definito il 2019 come un “anno ricco di attese” in quanto è ricorso il quinto anno della consacrazione e dedicazione della cappella a Maria Santissima Stella del Mare e sono state benedette le icone da lui realizzate in questi anni all’interno dell’eremo e che riproducono la storia della Madonna nella Bibbia. Le icone sono state dipinte su un muro preparato appositamente per una conservazione secolare adoperando la tecnica dell’iconografia sacra. L’evento, cui hanno preso parte numerosi fedeli, il sindaco Mario Bellotti e l’amministrazione comunale di Guglionesi, è stato animato dal New Gospel Choir di Vasto. “Le icone – ha affermato nel suo intervento fratel Giuseppe – vengono dipinte in preghiera e servono per pregare. Prima di essere arte o arte sacra e arte liturgica, dinanzi a loro ci si pone in un atteggiamento di venerazione e raccoglimento per contemplare il mistero di Dio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori