Clima: Coldiretti, “il 2019 secondo anno più caldo di sempre”

“Il 2019 si classifica finora come il secondo anno più caldo di sempre sul pianeta, facendo registrare una temperatura media nel primo semestre sulla superficie della terra e degli oceani superiore di 0,95 gradi rispetto alla media del ventesimo secolo”. È quanto emerge dalle elaborazioni Coldiretti sulla base degli ultimi dati del Noaa, il National Climatic Data Centre che rileva i dati dal 1880. Si evidenzia, inoltre, che in Europa il primo semestre è risultato essere il terzo più caldo di sempre con un anomalia di 1,86 gradi superiore alla media.
“Una situazione determinata da un giugno mai così bollente che – sottolinea la Coldiretti – ha fatto saltare tutti i record in Europa, dove la temperatura è stata di 2,93 gradi superiore alla media, e nel mondo, dove la colonnina di mercurio è salita sulla superficie della terra e degli oceani di 0,95 gradi sopra la media, il massimo di sempre”. Guardando alla situazione in Italia, l’associazione degli agricoltori evidenzia come “lo scorso mese di giugno è stato molto caldo con una temperatura superiore di 3,3 gradi rispetto alla media si classifica al secondo posto per temperatura elevata dal 1800, quando sono iniziate le rilevazioni secondo Isac Cnr”. “È in atto una evidente tendenza al surriscaldamento giustamente denunciata dal movimento Fridays for future di Greta Thunberg che si manifesta anche in Italia – spiega Coldiretti -. La classifica degli anni interi più caldi lungo la Penisola negli ultimi due secoli si concentra infatti nell’ultimo periodo e comprende nell’ordine anche nell’ordine il 2018, il 2015, il 2014 e il 2003”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori