Telefono Azzurro: firmato protocollo con la Federazione dei medici, “formazione per contrastare la violenza su minori”

Firmato un protocollo d’intesa tra Telefono Azzurro e Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri, per “conoscere, riconoscere, intervenire e proteggere i bambini da abusi e maltrattamenti”. Lo rende noto la onlus in una nota in cui vengono indicati gli obiettivi che saranno perseguiti “con una strategia multidirezionale, che prevede l’organizzazione, tra l’altro, di corsi di aggiornamento, perfezionamento, alta formazione, seminari, workshop, un’attività di divulgazione e informazione, e l’individuazione di linee guida e best practice per prevenire e contrastare la violenza su bambini e adolescenti”. “L’intesa con Telefono Azzurro nasce da una comunanza di intenti e di sentire – spiega il presidente Fnomceo, Filippo Anelli -. Proteggere e tutelare i soggetti fragili, tra i quali i minori, è dovere morale di ogni medico, tanto che abbiamo voluto scriverlo, nero su bianco, nel nostro codice di deontologia”. L’intesa avrà durata triennale e sarà attuata tramite l’istituzione di un gruppo di lavoro che vedrà rappresentanti di entrambe le parti. Il presidente di Telefono Azzurro, Ernesto Caffo, ricorda che l’associazione “da sempre persegue una politica d’intervento di rete attraverso la stipula di accordi e protocolli d’intesa con soggetti istituzionali, enti e associazioni interessati a progettare congiuntamente la realizzazione di interventi integrati per la protezione e la tutela dei minori coinvolti in situazioni di disagio”. Adesso, inoltre, “si impegna a realizzare una raccolta sistematica dei dati che emergeranno dalle azioni congiunte e alla diffusione delle buone prassi emerse”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo